Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Servizi Tributari > Pubblicità - Affissioni e Impianti Pubblicitari Stradali > COMUNICATI Pubblicità e Affissioni - Impianti Pubblicitari Stradali
salta i contenuti principali a vai al menu

COMUNICATI Pubblicità e Affissioni - Impianti Pubblicitari Stradali

Individuazione delle scadenze delle rate per il versamento dell’Imposta sulla Pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni per importi superiori ad € 1.549,37.  

15/07 - 30/09 - 30/11 - 16/12. 

rate.pdf
 
Delibera Consiglio Comunale del 04/02/2020 n. 3911/2020, relativa al regolamento imposta sulla pubblicita' ed i diritti sulle pubbliche affissioni.

modifica_regolamento.pdf
 

 
RICOGNIZIONE GENERALE ANNUALE della superficie assegnata ad impianti affissione diretta su suolo privato (Piano Generale degli impianti art.15, comma 4, lettera b).

Da ricognizione effettuata nel mese di DICEMBRE 2019, la superficie assegnata ad impianti di affissione diretta su suolo privato risulta essere di mq. 1250, il massimo consentito.
Non risultano quindi disponibili altri metri quadri utili per nuove installazioni, fino alla data della nuova ricognizione che si effettuerà entro il 31 dicembre 2020.

 
AFFISSIONE DIRETTA         METRI QUADRI DISPONIBILI        LIMITE    
SUOLO PUBBLICO                         0      1250
SUOLO PRIVATO                         0      1250
 

INFORMAZIONI GENERALI

L' Ufficio Pubblicità - Affissioni e Impianti Pubblicitari Stradali è competente per il rilascio delle autorizzazioni di impianti di pubblicità stradale nei centri abitati.
L'istanza di rilascio dell'autorizzazione debitamente compilata e completa dei documenti allegati richiesti, dovrà essere consegnata all'ufficio di Segreteria del Servizio Servizi Tributari - via Monsignor Luigi Maverna n.4 - Ferrara.


INFORMATIVA PER IMPIANTI PUBBLICITARI 
 

INFORMATIVA PER IMPIANTI PUBBLICITARI DA COLLOCARE O RINNOVARE NELLA ZONA INTERESSATA DAI LAVORI DI URBANIZZAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA 1,2,3, STRALCIO, TRATTO VIA ALDO FERRARESI DA VIA DELLA FIERA A VIA C. PORTA.

Il Servizio di Infrastrutture Mobilità e Traffico del Comune di Ferrara, con propria nota di cui Pg. 24558 del 12/03/2015, ha comunicato in merito all’importante opera di urbanizzazione che sta interessando ed interesserà per un lungo periodo il tratto di Via A. Ferraresi che va dalla rotatoria di Via della Fiera a Via C. Porta.
Gli interventi (1° e 2° stralcio) autorizzati da questa Amministrazione riguardano la realizzazione di una struttura commerciale ad alta attrattività di traffico e parcheggi di attestamento a corona di tale struttura, nonché tutte le opere viabilistiche di contesto. Tali interventi – tra altro – si sono interconnessi con i lavori di realizzazione del nuovo svincolo di innesto della tangenziale OVEST (nuova SS. 723) e la conseguente realizzazione della nuova intersezione a rotatoria tra la Via A. Ferraresi e la Via L. Van Beethoven.
Il piano particolareggiato prevede un terzo intervento, (3° stralcio), in fase di approvazione, relativo alla realizzazione di strutture ricettive e commerciali.
Questo importante intervento ha già determinato, sta determinando e in futuro determinerà nuove condizioni nella regolamentazione del traffico veicolare e la collocazione di una nuova impiantistica dei segnalamento.
Pertanto nei prossimi 2/3 anni ( i tempi tecnici per la realizzazione del Piano Particolareggiato) tutti gli impianti pubblicitari collocati in quel tratto di strada dovranno essere rimossi.
Sarà cura e onere del Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico, a seconda dei diversi piani di segnalamento che si andranno a seguire nel volgersi di questi 2/3 anni, informare preventivamente l’Ufficio Autorizzazioni Impianti Pubblicitari del Servizio Servizi Tributari della necessità di procedere alla revoca delle autorizzazioni degli impianti attualmente collocati.
In questa fase pare, pertanto, inopportuno procedere a valutare possibili posizioni di impianti in quel tratto, perché necessariamente con il progredire dei lavori del piano dovranno poi essere rimossi.


Ultima modifica: 17-07-2020
REDAZIONE: Servizi Tributari
EMAIL: