Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > Guida ai Servizi > Assistenza sociale > Emergenza Coronavirus: misure urgenti di solidarietà alimentare
salta i contenuti principali a vai al menu

Emergenza Coronavirus: misure urgenti di solidarietà alimentare

È di quasi 700mila euro (697.284 euro) la nuova somma che il Comune di Ferrara ha predisposto di distribuire per provvedere a misure urgenti di sostegno alimentare per chi ha subito danno da Covid e si trova in gravi difficoltà economiche.
Il finanziamento, ricevuto in base al decreto legge 154 del 23 novembre 2020 che attribuisce ai Comuni risorse da destinare alla solidarietà alimentare, verrà impiegato sulla base di tre linee di azione decise dalla Giunta (scarica la delibera):

  1. 400.000 euro in buoni spesa da assegnare direttamente a famiglie e persone in difficoltà;
  2. 150.000 euro per la distribuzione di buoni spesa, generi alimentari o prodotti di prima necessità attraverso Asp, il Centro per i Servizi alla persona comunale;
  3. 147.283,86 euro per la distribuzione di generi alimentari o di prima necessità attraverso organizzazioni di volontariato e associazioni del terzo settore presenti sul territorio e che aderiscono al programma FEAD, il Fondo di aiuti europei agli indigenti, come espressamente previsto dall'Ordinanza della Protezione Civile del 29 marzo 2020.


A) BUONI SPESA
» Scarica la Determina Buoni Spesa

Da lunedi 18 gennaio 2021 alle ore 13 a sabato 23 gennaio 2021 alle 13 sarà possibile presentare la domanda online.

Requisiti dei beneficiari:

  1. Residenza nel territorio del Comune di Ferrara alla data di presentazione della domanda.  
  2. Riduzione della capacità reddituale del nucleo famigliare nel periodo agosto-dicembre 2020, derivante da peggioramento della condizione lavorativa di 1 o più componenti.
    Il peggioramento della condizione reddituale può derivare da riduzione attività aziendale, riduzione orario di lavoro, sospensione attività lavorativa (per dipendenti e autonomi), mancato rinnovo o perdita di lavoro precario (ad es. lavoratori stagionali, lavoro a chiamata), ecc....
    È titolo per la presentazione della domanda anche l'assenza di occupazione con mancanza requisiti per accedere alla cassa integrazione.  
  3. Possesso da parte del nucleo famigliare di risorse finanziarie (valori dei conti correnti  bancari o postali, titoli, fondi comuni di investimento, assicurazioni, ecc..) non superiori a € 10.000,00 con riferimento alla data del 31/12/2020. 

I richiedenti non aventi residenza in alcun comune della Repubblica con domicilio stabile a Ferrara, qualora in possesso degli altri requisiti, potranno rivolgersi agli sportelli dell'Asp (B) e agli Enti del Terzo Settore e Istituzioni di assistenza della rete territoriale disponibili a intervenire nella gestione dei servizi di acquisto, gestione e distribuzione di generi alimentari (C).

Entità del contributo
La somma erogabile in forma di buoni spesa, variabile in funzione del numero componenti il nucleo famigliare, viene così definita: 

  • 1 componente 100,00 euro
  • 2 componenti 200,00 euro
  • 3 o più componenti 300,00 euro.

La priorità nell'assegnazione sarà data a quei nuclei non assegnatari di altre forme di sostegno pubblico nello stesso periodo di tempo, vale a dire a nuclei che non abbiano percepito qualche forma di beneficio economico erogato dalla Pubblica Amministrazione, compresi quelli erogati dall’INPS, es. reddito di cittadinanza, reddito di emergenza, naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, indennità compensative della crisi da emergenza sanitaria, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale.
Sono esclusi i buoni spesa Covid prima edizione, il fondo affitto 2019 ed il fondo affitto 2020.

Il beneficio in forma di buoni spesa sarà erogato una tantum. Ogni nucleo familiare può fare solo una domanda.

Per informazioni
Per informazioni telefonare al Numero Verde ProntoComune 800 225 830, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00, il martedì e il giovedì anche dalle 14:00 alle 16:30.

Dove posso spendere i miei buoni spesa
I buoni sono del valore di € 20,00 ciascuno fino al massimo sopra previsto e possono essere utilizzati soltanto per l'acquisto di generi alimentari o altri prodotti di prima necessità.
I buoni spesa sono utilizzabili esclusivamente entro il 30/4/2021 negli ESERCIZI COMMERCIALI CONVENZIONATI con il Comune.

Come posso convenzionare il mio esercizio commerciale
» Scarica lo schema di Convenzione Buoni Spesa
da trasmettere compilato e firmato alla casella PEC serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it


B) ASSEGNAZIONE DI RISORSE AD ASP
 

Asp utilizzerà le risorse assegnate per sostenere le famiglie in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria, previa valutazione del Servizio Sociale Territoriale di Asp stessa, secondo i criteri e le modalità di presa in carico previsti dalle norme e regolamenti di assistenza Sociale in vigore.
Asp, nella sua autonomia organizzativa, deciderà le forme del sostegno da erogare, attraverso buoni spesa, card o direttamente generi alimentari e altri prodotti di prima necessità, anche avvalendosi di Organizzazioni del Terzo Settore.



C) ASSEGNAZIONE DI RISORSE A ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO E ALTRI ORGANISMI DEL TERZO SETTORE E ISTITUZIONI ASSISTENZIALI ATTIVI A LIVELLO TERRITORIALE NELLA DISTRIBUZIONE ALIMENTARE NELL'AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO DEL FONDO DI AIUTI EUROPEI AGLI INDIGENTI (FEAD)

A breve sarà pubblicato l'elenco degli enti convenzionati.  

Ultima modifica: 23-01-2021
REDAZIONE:
EMAIL: