Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > URP Informacittà > COC Accoglienza > Fondo regionale di solidarietà per le famiglie delle vittime del sisma 2012
salta i contenuti principali a vai al menu

Fondo regionale di solidarietà per le famiglie delle vittime del sisma 2012

Cos’è
Con legge regionale 19/2017 è stato istituito il Fondo di solidarietà per le famiglie delle vittime del sisma 2012 e degli eventi calamitosi che hanno colpito il territorio regionale dal gennaio 2015. La legge regionale n. 13/2019 ha ampliato le tipologie di spesa per le quali è possibile chiedere un contributo, pertanto sono ammesse:
  • le spese sostenute per esercitare tutte le azioni giudiziarie tra soggetti privati finalizzate ad ottenere indennizzi e risarcimenti dei danni sofferti a causa dell’evento calamitoso, anche nella fase che precede l’avvio delle stesse, ivi compreso l’eventuale ricorso a consulenza in ambito civilistico o consulenza tecnica di parte, nonché le spese connesse alle attività relative all’esecuzione della sentenza
  • le spese sostenute per visite mediche e prestazioni specialistiche connesse al supporto psicologico resosi necessario in conseguenza degli eventi calamitosi
  • le spese funebri sostenute per le vittime degli eventi calamitosi. Tali spese devono rispondere ad un criterio di attualità rispetto all’evento cui si riferiscono.
Non sono ammesse a contributo le spese mediche già rimborsate da eventuali polizze assicurative.
Sono ammesse le spese sostenute fino alla data di presentazione della richiesta di contributo.

Saranno ammissibili a contributo le spese sopra citate fino ad un tetto massimo di 10.000,00€ per ciascuna vittima. Tale importo è da considerarsi riparametrabile in base alle domande di contributo che perverranno.
Le somme rendicontate e approvate dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile saranno versate dalla stessa direttamente al richiedente avente titolo. Nel caso in cui le spese ammesse a contributo siano già state parzialmente rimborsate da altri soggetti pubblici o privati, l’Agenzia procederà alla liquidazione di quanto non ancora rimborsato e comunque nel limite di 10.000,00€.
In particolare, per quanto riguarda le spese mediche e funebri, per le quali è riconosciuta la detraibilità ai fini dell’imposta in sede di dichiarazione dei redditi, verrà riconosciuta la sola quota non soggetta a detrazione.

Cosa si intende con vittima?
Il fondo è destinato alle famiglie di persone decedute a causa degli eventi sopra citati.
 
Chi può presentare domanda
La richiesta deve essere presentata dal soggetto che ha sostenuto le spese. Possono presentare domanda per il contributo in oggetto:
  • Il coniuge
  • il convivente in rapporto di coppia non sancito da matrimonio equiparato al coniuge
  • i figli legittimi e naturali riconosciuti, adottivi e affiliati
  • gli ascendenti
  • i fratelli e le sorelle
  • il tutore legale o l’amministratore di sostegno di persona minorenne o la cui capacità di agire sia limitata o compromessa
Termini e modalità di presentazione della domanda
La domanda deve essere presentata perentoriamente entro il termine del 28 ottobre 2019,  e deve essere necessariamente accompagnata dalla seguente documentazione:
  1. Modulo di richiesta di ammissione al contributo compilato e sottoscritto dal richiedente
  2. Copia di un documento di identità in corso di validità del richiedente
  3. Se la richiesta è presentata dal tutore legale o dall’amministratore di sostegno, copia dell’atto che ne attesti la nomina e copia di un documento di identità in corso di validità del soggetto per il quale il tutore legale o amministratore di sostegno avanza la richiesta
  4. Copia delle fatture quietanzate, complete dell’attestazione di avvenuto pagamento, riferite alle tipologie di spesa di cui all’art. 11 della legge regionale 19/2017, così come modificato dall’art. 37 della legge regionale n. 13/2019
 La domanda e la relativa documentazione dovranno essere inviate:
  • mezzo posta ordinaria o tramite consegna a mano:
    All’attenzione dell’Area attività amministrativo-contabili in attuazione ordinanze di protezione civile
    Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile
    Viale Silvani n. 6
    40122 Bologna
  • a mezzo Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: STPC.Bilancio@postacert.regione.emilia-romagna.it 
Per ulteriori informazioni e per un supporto alla compilazione del modulo rivolgersi all'Agenzia Regionale di Protezione Civile
Antonella Bonazzi, tel. 0515278258, e-mail antonella.bonazzi@regione.emilia-romagna.it
Chiara Santese, tel. 0515274674, e-mail chiara.santese@regione.emilia-romagna.it

Modulistica e documenti utili
Modulo di richiesta del contributo
Delibera della Giunta Regionale n. 861/2018
Delibera della Giunta Regionale n. 1540/2019

Sei il visitatore n. 1533
Ultima modifica: 03-10-2019
REDAZIONE: COC Accoglienza
EMAIL: coc.accoglienza@comune.fe.it