Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

C.I.E. - Carta d'Identità Elettronica

Che cos'è

La Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) è il nuovo documento di riconoscimento e identificazione rilasciato ai cittadini italiani, comunitari e stranieri in sostituzione della carta di identità cartacea.

- ha il formato e le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino, ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione

- è dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali

- consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID

-
è valida per l’espatrio - equipollente al passaporto per espatriare nei Paesi dell'Unione Europea e dell’Area Schengen - se non sussistono cause ostative (per i minorenni, è necessaria la firma di consenso di entrambi i genitori o di chi ne fa le veci)

- per i cittadini stranieri (comunitari ed extracomunitari) maggiorenni e minorenni, viene sempre rilasciata nella modalità non valida per l’espatrio


Trova i paesi in cui è consentito espatriare con la C.I.E. sul sito Viaggiare Sicuri (sezione Schede Paesi).
 


Chi può richiedere la C.I.E.


Tutti i cittadini, maggiorenni e minorenni residenti nel comune di Ferrara e i cittadini residenti in altro comune e domiciliati a Ferrara, previo nulla osta del Comune di residenza, che si trovano in una delle seguenti condizioni:

- chiedono per la prima volta la carta di identità

- sono in possesso di carta di identità scaduta o in scadenza (6 mesi prima)

- hanno smarrito, subito un furto o deteriorato la carta di identità ancora in corso di validità. In questo caso, occorre presentare un altro valido documento di riconoscimento e identificazione. Qualora il richiedente non ne sia in possesso, dovrà recarsi presso l’Ufficio Carte d'Identità, nella sede dell'Ufficio Anagrafe sede centrale, in via F. Beretta, 19.
 


Modalità e tempi di rilascio e consegna

 

Al termine della procedura di richiesta, al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati, contenente il numero della C.I.E. già valido ai sensi di legge e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato all’indirizzo indicato dal richiedente) per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. 

La C.I.E. non sarà consegnata direttamente al cittadino allo sportello al momento della richiesta, ma sarà spedita tramite lettera raccomandata all’indirizzo indicato dal richiedente e consegnata entro 6 giorni dalla data di richiesta. Per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato.
 
I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), possono richiedere la C.I.E. ai Consolati di riferimento, oppure possono ottenere dal Comune di residenza la Carta d'Identità cartacea.

Per maggiori informazioni consultare il sito Anagrafe Italiani Residenti all'Estero.
 



Cosa occorre per la richiesta/rinnovo


- 1 fotografia in cartaceo formato tessera a colori su sfondo chiaro, recente, con posa frontale, preferibilmente senza occhiali, a mezzo busto col capo scoperto, ad eccezione dei casi in cui la copertura sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile, vedi Caratteristiche fotografie per carte di identità

- carta d'Identità scaduta o in scadenza (in caso di rinnovo), anche se deteriorata

- tessera sanitaria/Codice Fiscale (Tessera Nazionale dei Servizi)

- in caso di primo rilascio del documento a persona maggiorenne e in caso di smarrimento/furto, occorre anche un altro documento di riconoscimento e identificazione

- in caso di deterioramento, il documento ancora valido, anche se parzialmente distrutto, deve essere riconsegnato


Nota bene

In caso di cambio di indirizzo e di residenza, la C.I.E. NON deve essere rinnovata.



Per i casi particolari consultare le seguenti pagine:
Carta d'Identità Elettronica - minorenni
- Carta d'Identità Elettronica - residenti in altro comune
- Carta d'Identità Elettronica - deterioramento
- Carta d'Identità Elettronica - furto e smarrimento
- Carta d'Identità Elettronica - persone impossibilitate a muoversi
 



Validità

Per condizioni e termini di validità consultare la scheda Carta d'Identità alla voce Validità.
 



Costo


Dal 1° di marzo 2021


22 euro (arrotondati) per il primo rilascio e per il rinnovo alla scadenza, o in caso di furto o deterioramento della Carta d'Identità Elettronica (CIE) 

27 euro per il rilascio di una nuova Carta d'Identità Elettronica (CIE) in caso di smarrimento

17 euro esclusivamente per i cittadini con più di 70 anni che hanno subito il furto 
della Carta d'Identità


Il pagamento (in contanti), deve essere effettuato direttamente allo sportello anagrafico prima di procedere all’avvio della pratica di acquisizione dati.
 



Tempi di consegna

La C.I.E viene spedita tramite lettera raccomandata dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, all'indirizzo indicato dal richiedente e consegnata entro 6 giorni dalla data di richiesta. Per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato.
 



Dichiarazione di volontà alla donazione di organi, tessuti e cellule

ANCI Emilia-Romagna sostiene la campagna “Una scelta consapevole”, promossa dalla Rete regionale donazione e trapianti, che mira a informare e sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della donazione di organi, tessuti e cellule.

In sede di rinnovo e/o rilascio della Carta d'Identità, alle persone maggiorenni verrà anche chiesto di manifestare il proprio consenso o meno alla donazione di organi, tessuti e cellule, come da art. 3 comma 8 bis della Legge 25/2010 e del successivo art. 43 del D.L. 69/2013 convertito in legge 98/2013. 


È importante – oltre che previsto dalla legge – che le persone siano tempestivamente informate e consapevoli riguardo la possibilità di compiere preventivamente tale scelta. L’espressa disponibilità a donare organi, tessuti e cellule rappresenta infine una garanzia che siano rispettate le volontà dell’individuo in tal senso, sollevando gli affetti e la famiglia dalla responsabilità di una decisione difficile.

Per saperne di più:
La vita dentro la vita.pdf  
La donazione del sangue del cordone ombelicale.pdf
 



Dove andare

Sportello Centrale Anagrafe (via Fausto Beretta, 1)
Delegazioni con sede anagrafica



Sei il visitatore n. 80121
Ultima modifica: 03-03-2021 - revisione completa: set. 2020
REDAZIONE: URP
EMAIL: urp@comune.fe.it