Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Ufficio Statistica > Statistica in Pillole > Vie e incroci di maggiore incidentalità stradale nel 2013
salta i contenuti principali a vai al menu

Vie e incroci di maggiore incidentalità stradale nel 2013

nostre elaborazioni su database provinciale dei modelli Istat di incidente stradale
Nell’anno 2013 si sono verificati 637 incidenti stradali (con almeno un infortunato) nel territorio comunale di Ferrara, con 799 feriti e 11 deceduti. Complessivamente sono stati coinvolti 1.208 veicoli, di cui 780 automobili (65%), 183 biciclette (15%), 98 motociclette (8%), 50 ciclomotori (4%), 63 mezzi pesanti (5%) e altri 34 veicoli di altra o non specificata tipologia, oltre a 56 pedoni.

Rispetto all’anno precedente si nota un leggero aumento di incidentalità (+7 sinistri, pari a +1,1%) e un più significativo incremento di lesività, con un aumento sia di feriti (+26, pari a +3,4%) che di deceduti (+2, pari a +22,2%).

Negli ultimi anni comunque la tendenza è improntata alla diminuzione, sia relativamente all’incidentalità che alla lesività, come si evidenzia nei grafici 1 e 2.

Anche nel 2013 la via di maggiore incidentalità risulta Via Bologna (considerando il solo tratto che va da Piazza Travaglio all’incrocio con Via Sammartina), con 47 incidenti e 52 feriti. L’incidentalità di questa via è caratterizzata da un maggior coinvolgimento di ciclisti rispetto alla media comunale: sono il 28% di tutti i veicoli le biciclette coinvolte in Via Bologna (rispetto al 15% del totale comunale), mentre i ciclisti feriti in Via Bologna rappresentano il 46% del totale infortunati (contro una media comunale del 21%).
Rispetto all’anno precedente, in questo tratto di Via Bologna riscontriamo un leggero aumento di incidentalità (2 incidenti e 4 feriti in più), mentre un sensibile calo si registra rispetto al 2011 (12 incidenti e 19 infortunati in meno).

Al secondo posto per incidentalità stradale nel 2013 troviamo Via Padova e Via Modena, entrambe con 30 incidenti e, rispettivamente, 35 e 34 feriti.

In Via Padova l’incidentalità si caratterizza per un maggior coinvolgimento di motociclette rispetto alla media comunale: sono il 15% dei veicoli coinvolti, contro l’8% della media comunale. Notiamo alcuni punti maggiormente pericolosi: primo l’incrocio con Via Marconi, dove si sono verificati 5 incidenti (due incidenti tra sole auto, due tra auto e moto e uno tra auto e bici) con 6 feriti, poi l’incrocio con Via Maragno, con 3 incidenti (due tra auto e moto e uno tra auto e bici) con 3 feriti.
Rispetto all’anno precedente registriamo una diminuzione di lesività (nel 2012 in Via Padova avevamo registrato 42 feriti e un morto) ma un aumento di incidenti (cinque in più).

Anche in Via Modena osserviamo un maggior coinvolgimento di motociclette rispetto alla media comunale, con il 13% del totale veicoli coinvolti. Notiamo anche una maggior percentuale di ciclomotori, il 7% (contro il 4% della media comunale).
Il tratto più critico è quello compreso tra l’incrocio Via Modena - Via Marconi e l’incrocio Via Modena - V.le Po, dove si verificano 10 incidenti e 13 feriti. Di questi, 5 incidenti accadono all’incrocio con Via Marconi.
Rispetto all'anno precedente aumenta sensibilmente l'incidentalità in questa via, con un incremento di 13 incidenti e 7 feriti.

Al quarto posto troviamo Viale Po, con 22 incidenti e 25 feriti. Tutti i veicoli a 2 ruote sono coinvolti maggiormente rispetto alla media comunale: innanzitutto le biciclette, che rappresentano il 26% dei veicoli coinvolti (rispetto al 15% del totale comune), quindi le moto e i ciclomotori, che costituiscono insieme il 15% dei veicoli coinvolti (rispetto al 12% comunale).
Il punto più critico si evidenzia all’incrocio tra Viale Po e Via Oroboni, dove rileviamo 8 incidenti con 9 feriti. In sette di questi è coinvolto un veicolo a due ruote: in cinque casi è una bicicletta, in altri 2 troviamo una moto e un ciclomotore, mentre un solo incidente avviene tra soli veicoli a quattro ruote.
Resta stazionario il numero di incidenti rispetto all'anno precedente, mentre si registra un calo di lesività, con 6 feriti in meno.

Tra gli incroci di maggiore incidentalità, oltre ai già menzionati, si segnala quello tra Viale Cavour, Via delle Barriere e Via Ortigara e la confluenza stradale di Piazzale Partigiani d’Italia, entrambi con di con 5 incidenti e 6 feriti.

graduatoria vie e incroci per incidentalità - anno 2013
veicoli e infortunati negli incidenti - anno 2013
Ultima modifica: 27-08-2014
REDAZIONE: Statistica
EMAIL: statistica@comune.fe.it