Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Depuratore cittadino: ampliamento dell'impianto di stoccaggio fanghi

Hera migliora la fase di depurazione delle acque reflue nel comune di Ferrara
comunicato del 12 agosto 2009

Hera ha da poco concluso, presso il depuratore cittadino, i lavori di ampliamento dell’impianto di stoccaggio dei fanghi. Tale opera potenzia l’impianto esistente e serve a trattareil prodotto finale del sistema di depurazione delle acquereflue. La sua realizzazione, rientrante nel piano di investimenti ATO, è costata oltre 500 mila Euro e ha richiesto 3 mesi di lavoro.

Si tratta di una struttura di notevoli dimensioni. L’impianto preesistente aveva una capacità di stoccaggio dei fanghi pari a 3000 tonnellate ed era strutturato in sei silos dei quali cinque destinati al fango prodotto dai reflui civili ed uno a quello proveniente dalla depurazione dei reflui industriali. Il nuovo progetto ha previsto la costruzione di altre 6 vasche di stoccaggio di dimensioni doppie, portando quindi a 9000 tonnellate la capacità complessiva, in linea con le previsioni di legge in materia. Grazie a questo ampliamento, l’impianto ferrarese di depurazione delle acque che serve un bacino di oltre 130mila abitanti, sarà in grado di ridurre maggiormente l’inquinamento ambientale e produrre un risparmio di risorse preziose.

Il depuratore del comune di Ferrara, grazie all’avanzata tecnologia impiegata, è il primo impianto del Gruppo Hera ad ottenere fango disidratato con caratteristiche tali da consentirne il riutilizzo nell’agricoltura. Infatti in esso sono contenute sostanze organiche e alcuni minerali quali azoto, fosforo e potassio, indispensabili alla fertilità dei terreni.

La problematica del trattamento e smaltimento dei fanghi prodotti dai processi di depurazione delle acque reflue urbane assume sempre più importanza sia a livello nazionale che internazionale. I fanghi sono considerati, in generale, un rifiuto e il loro prevalente destino è lo smaltimento in discarica. Ma i quantitativi sempre maggiori prodotti e l’esigenza di una maggiore salvaguardia dell’ambiente hanno indotto a considerare con maggiore attenzione le possibilità di un loro impiego. Il riutilizzo in agricoltura, è una valida soluzione al problema e assume notevole interesse per l’efficacia agronomica ed economica in quanto sostituisce, in tutto o in parte, la concimazione chimica o altri tipi di concimazione organica.
Ultima modifica: 16-12-2013
REDAZIONE: Mappa Opere del Comune di Ferrara
EMAIL: