Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Gli interventi realizzati nel 2011

Beni Monumentali, PSA, Mura

la nuova copertura di Galleria MatteottiGli interventi 2011 del Programma Speciale d'Area del Centro Storico di Ferrara
Via Voltapaletto, via Ragno, Galleria Matteotti e illuminazione artistica: questi i principali interventi realizzati nel corso del 2011 e finanziati nell'ambito del Programma Speciale d'Area del Centro Storico. Con i lavori in via Voltapaletto (340mila euro) si concludono gli interventi del Comparto Duomo (Bersaglieri del Po, Canonica, Contrari, Adelardi, Cairoli e Teatini): un intervento di riqualificazione caratterizzato dalla completa sostituzione della rete idrica, il totale rifacimento dei marciapiedi, la riasfaltatura della strada e il rifacimento dell'impianto di illuminazione. E se l'intervento in via Voltapaletto ha completato la riqualificazione del comparto Duomo, quello in via Ragno (tratto tra San Romano e Corso Porta Reno, 250mila euro il costo complessivo, con la sostituzione del manto in asfalto con una pavimentazione in pietre naturali e la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione della via) ha completato il completo rinnovamento del Comparto San Romano. Il primo stralcio di lavori della Galleria Matteotti (308mila euro, dei quali 73mila a carico dei privati) ha interessato il consolidamento delle travi e delle cornici perimetrali e la sostituzione dei pannelli in vetrocemento che compongono la nuova copertura della Galleria. Da ultimo gli interventi sull'illuminazione del Centro Storico: la nuova illuminazione di Corso Martiri della Libertà caratterizzata, in sostituzione delle vecchie tesate, dal recupero e dal paziente restauro dei vecchi basamenti in ghisa e dei coprigiunti decorativi conservati nei magazzini comunali e da nuovi proiettori posizionati sul Palazzo Municipale e su quello Arcivescovile; e l'intervento (183mila euro) di illuminazione artistica di quattro siti monumentali (Tempio di San Cristoforo, Porta degli Angeli, Prospettiva della Giovecca e statue del Ponte di San Giorgio) finalizzati a valorizzare queste architetture di pregio anche in orario notturno.

la nuova illuminazione della Porta degli AngeliGli interventi al patrimonio monumentale e alle Mura
Accanto agli interventi di riqualificazione del Centro Storico, il 2011 è stato, sul fronte dei Beni Monumentali, un anno che ha visto l'attivazione di numerosi cantieri; questi i principali interventi: al Teatro Comunale i nuovi motori per l'impianto di sollevamento delle scene e la sostituzione dei dimer; a Palazzo Municipale il restauro del soffitto ligneo della Stanza Dorata; al Museo di Storia Naturale il restauro conservativo dei locali espositivi del piano terra; a Palazzo Paradiso il nuovo cancello sul muro di cinta di Giuoco del Pallone; a Palazzo Massari il restauro e il rifacimento dell'impianto elettrico degli uffici e della biblioteca; alla Chiesa dei SS. Cosma e Damiano il consolidamento del tetto e la messa in sicurezza degli elementi architettonici della facciata. Sul fronte del recupero e della conservazione delle Mura Estensi nel 2011 si sono realizzati gli scavi e le indagini archeologiche funzionali al proseguimento dell'intervento di recupero del Baluardo dell'Amore; il consolidamento del Baluardo di San Lorenzo; la concessione del contributo da 380mila euro sui fondi dell'8x1000 per restaurare e valorizzare le Mura.


Edilizia
la nuova palestra della scuola De PisisGli interventi in edilizia scolastica nel 2011.
Nonostante i tagli agli investimenti imposti dal Patto di Stabilità, anche nel corso del 2011 sono stati realizzati quasi 3 milioni di euro di interventi nel campo dell'edilizia scolastica. È stato messo in campo un corposo piano di adeguamento degli edifici scolastici per far fronte al complesso di norme tecniche, gestionali e organizzative al fine di mettere a norma e in sicurezza le scuole comunali. Questi i principali interventi realizzati, che hanno interessato 15 plessi scolastici: Asilo Nido I Girasoli interventi al manto di copertura (75mila €); Asilo Nido Neruda, adeguamento dell’impianto elettrico (80mila €); Asilo Nido Il Trenino, interventi al manto di copertura e rifacimento dell’impianto idrotermosanitario (115mila €); Materna Casa del Bambino, rifacimento dell’impianto elettrico e interventi funzionali alla prevenzione incendi (200mila €); Primaria Cocomaro di Cona, rifacimento servizi igienici (25mila €); Primaria Govoni, sostituzione infissi (150mila €); Primaria Poledrelli, risistemazione del manto di copertura (160mila €); Primaria Pontelagoscuro, sostituzione della centrale termica (45mila €); Media De Pisis-Krasnodar, nuove scale di sicurezza (140mila €); Media De Pisis Porotto, rifacimento dei coperti (170mila €). Durante il 2011 sono inoltre partiti i lavori per dotare il Polo scolastico di Baura di una nuova sede per la scuola media; un intervento diviso in due stralci funzionali, con un primo investimento di 500mila €, che prevede la completa ristrutturazione del fabbricato di via Monte Oliveto, già sede in passato della scuola di Baura.

Gli altri interventi sull’edilizia pubblica del 2011.
Oltre ad aver avviato le procedure di gara di due importanti interventi, quello del project financing della ristrutturazione della piscina di via Beethoven (2,8 milioni € di intervento, totalmente finanziati dai privati, prevista la riqualificazione dell’impianto esistente, la realizzazione di una nuova piscina coperta da 200 mq e di una nuova piscina scoperta per una superficie d’acqua pari a 475 mq, partenza lavori primavera 2013) e del nuovo Tecnopolo (2,6 milioni € di intervento, dei quali 1,820 milioni € di finanziamento regionale, 1060 mq di superficie coperta per uffici e laboratori per portare a Ferrara il cuore dell’eccellenza tecnologica per la conservazione dei beni culturali), nel corso del 2011 sono stati realizzati numerosi interventi sull’edilizia comunale: la bonifica del coperto della piscina comunale di Via Pastro; l’avvio delle procedure per l’intervento, completamente finanziato dalla società sortiva, della nuova piscina della Polisportiva Doro; la nuova illuminazione nei campi sportivi Fulgor e di Porotto; la messa a norma del Teatro Cortazar di Pontelagoscuro; il nuovo ambulatorio veterinario del canile comunale; il nuovo campo sportivo polivalente e l’area di sgambamento cani in via Mandriole (zona Villa Fulvia).


Infrastrutture, Verde, Mobilità
La manutenzione straordinaria delle strade. L’avvio di importanti opere infrastrutturali.
Accanto ai numerosi interventi di manutenzione ordinaria, che hanno interessato 70 strade asfaltate, il rifacimento della segnaletica (qualche numero: 685 stalli per disabili, 420 banchine di carico e scarico, 600 richieste di pronto intervento evase), interventi di ripristino spondale realizzati in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Pianura, la messa in sicurezza dei ponti bailey comunali, il 2011 ha visto l’avvio di importanti opere infrastrutturali da anni attese a Ferrara: durante l’estate sono stati finalmente consegnati i lavori della Tangenziale Ovest, con un investimento complessivo di quasi 30 milioni €; il completamento della viabilità di collegamento con il nuovo Ospedale di Cona, un complesso di opere viarie che ha comportato investimenti per 12,3 milioni € e che si completa con la conclusione dei lavori della nuova bretella e con le procedure di gara e l’avvio dei lavori della nuova rotonda di San Giorgio e della nuova rotonda sulla via Comacchio prima del centro abitato di Cona.

lavori alle retiGli interventi di Hera: gas, idrico, fognature.
Nel corso del 2011 sono stati realizzati oltre 8 milioni € in investimenti da parte di Hera a Ferrara: prosegue il progetto di sostituzione delle condotte gas in ghisa con giunti canapa piombo, interventi realizzati per dare attuazione alla normativa vigente e per ammodernare la rete di distribuzione del gas che per il futuro offrirà una migliore e costante erogazione del servizio ed una maggiore sicurezza per i cittadini, e che, nel 2011 ha interessato alcune vie del quartiere del Doro e alcune vie a sud-est della città, per un costo totale di 1,2 milioni €; il rifacimento delle reti idriche da Torre Fossa a Gaibana (prevista la posa di una linea di adduzione a Torre Fossa; condotta dimensionata per equilibrare i regimi di pressione nelle zone di Torre Fossa, Fossanova San Marco e Fossanova San Biagio; l’opera sarà completata con la realizzazione di un raccordo tra i sistemi idrici di San Martino e di Gaibana e Gaibanella. Costo dell’opera che si concluderà nel 2012, è di 600mila €) e di Via Lavezzola (il tratto interessato dall’intervento si sviluppa per una lunghezza di 1300 metri e prevede la posa di una condotta principale di diametro maggiore e di una condotta secondaria di piccolo diametro che consentirà l’allacciamento delle abitazioni alla nuova linea, con un costo complessivo dell’opera è di circa 250mila €); gli interventi sugli impianti fognari a San Bartolomeo in Bosco - II lotto (prevista la posa di un collettore per acque miste, con la realizzazione di un’opera che contribuirà a migliorare la situazione riducendo le possibilità di allagamento nella zona nord-est dell’abitato e l’eliminazione di 2 scarichi non depurati; costo di questo stralcio di intervento oltre 1 milione €) e a Francolino (il progetto prevede la posa di una condotta in pressione che collegherà la fognatura di Francolino al depuratore di Via Gramicia con eliminazione del preesistente depuratore, con un costo dell’opera è di circa 1 milione €); l’adeguamento dell’impianto di depurazione di Gaibanella (opera, a servizio degli abitati di S. Egidio, Fossanova S.Marco e S. Bartolomeo in Bosco, si è resa necessaria a seguito del potenziamento della rete fognaria e prevede la realizzazione di nuove vasche per il trattamento delle acque reflue con un importo dei lavori, il cui termine è previsto nel 2012, è di 950mila €).

la nuova illuminazione in via GhiaraPubblica illuminazione. Aree verdi.
Comune e Hera Luce hanno programmato per il biennio 2011-12 un pacchetto di investimenti da 3,6 milioni € di interventi nella pubblica illuminazione: interventi di potenziamento e rifacimento della pubblica illuminazione in numerose zone della città (Via Caldirolo, via Gramicia, via Mura di Porta Po, via Comacchio a Cona, via Traversagno, via Porta, via Sterpata, via Navigazione, via Eridano, via X Martiri, via Ricciarelli, via del Parco, via Romagnoli, via Aducco, via Palingenio, via Paracelso); interventi di nuova illuminazione nel centro storico, inseriti nel PSA (corso Martiri della Liberta, via Ghiara e via Cammello); interventi di illuminazione artistica, anche questi inseriti nel PSA (statue del Ponte di San Giorgio, Prospettiva della Giovecca, Porta degli Angeli, Tempio di san Cristoforo); la sostituzione delle datate lampade a mercurio con più moderne lampade al sodio; il telecontrollo esteso a tutti i punti luce; la sostituzione delle lanterne semaforiche con impianti a led. Sul fronte della cura del verde pubblico nel corso del 2011: si è avviato progetto prati fioriti, che oggi interessa 40 ettari pari al 10% del verde comunale; è stato approvato il Regolamento per l’adozione delle aree verdi comunali, con la cura di due prime aree verdi affidate ad associazioni cittadine; si è proseguito il piano di piantumazioni che nel biennio 2010-11 ha portato alla messa a dimora di 400 nuove alberature; è stato messo a dimora un nuovo ciliegio nel complesso di Sant’Antonio in Polesine, in sostituzione del vecchio ciliegio giapponese (uno degli alberi più rappresentativi della città) che ha completato il suo ciclo vitale; si sono avviati una serie di interventi al Parco Urbano Bassani (260mila € di costo, finanziato quasi completamente da un contributo statale), quali la nuova pista ciclabile di collegamento con la Destra Po, il nuovo ponte di accesso su via Bacchelli, la piantumazione di nuovi alberi e la posa di nuovi giochi.

il nuovo ciliegio fiorito a Sant'Antonio in PolesineMusa. Biciclette. Incentivi Gpl. La nuova area camper.
Tre nuovi tratti di ciclabili e la messa in sicurezza dei punti di conflitto: questi i principali interventi sulla mobilità ciclabile. Nel dettaglio si tratta del prolungamento della ciclabile di via Bologna nel tratto tra Foro Boario e via Beethoven (350mila €), della ciclabile di via Buttifredo a San Martino (250mila €); del secondo stralcio della ciclabile di Corlo lungo la via Copparo (150mila €); della messa in sicurezza dei passaggi ciclopedonali di via Garibaldi-Boccacanale di Santo Stefano, di corso Isonzo e di via IV Novembre-Fortezza. Il 2011 è stato anche l’anno di attivazione MUSA, il sistema di controllo tramite varchi elettronici degli accessi alla ZTL, il cui regolamento di accesso è stato aggiornato. Lanciata anche la seconda campagna di incentivi per la conversione a gpl e a metano le auto a benzina (con un finanziamento regionale di 225mila €), che ha interessato 470 veicoli: con questo intervento sono state, dal 2006, quasi 1300 auto ferraresi convertite a gpl o metano grazie agli incentivi regionali. FerraraTua ha completamente rinnovato l’area di sosta riservata ai camper in via Rampari di San Paolo: una zona, a dieci minuti dal centro storico, dotata di 24 posti, protetta da un sistema di videosorveglianza, con un’ampia dotazione di servizi (rifornimento acqua potabile, scolo acque grigie, erogatori di energia elettrica).



La mappa dei cantieri 2011
Visualizza Cantieri conclusi 2011 in una mappa di dimensioni maggiori
Ultima modifica: 13-12-2013
REDAZIONE: Mappa Opere Comune di Ferrara
EMAIL: