Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

La Contabilità Ambientale degli Enti Locali

Agenda21 Locale
28 Settembre 2011 - Ravenna
Fare i conti con l'ambiente: il bilancio ambientale locale.
Questo il titolo dell'incontro che il Gruppo di lavoro Contabilità ambientale ha organizzato nell'ambito del Festival sull'ambiente di Ravenna il 28 settembre. Il seminario, che prevede una tavola rotonda di approfondimento su "Beni comuni, servizi ai cittadini, trasparenza: il ruolo del bilancio ambientale", affronterà anche il tema di grande attualità di come dare risposte alla domanda, che emerge sempre più fortemente da parte dei cittadini, di rendicontazione e trasparenza nelle gestione dei rifiuti, dei servizi idrici ed energetici, della mobilità e del verde pubblico.
Per maggiori informazioni




21 luglio 2011 Il Comune di Ferrara ha approvato il Bilancio ambientale consuntivo 2009-2010.

Per maggiori informazioni vai alla pagina dedicata al Bilancio Ambientale



La contabilità ambientale

La Contabilità Ambientale degli Enti Pubblici è un sistema contabile parallelo alla rendicontazione economica e finanziaria, riguardante nello specifico le tematiche ambientali di competenza diretta ed indiretta dell’Ente.
Questa nuova procedura nasce dalla necessità di riformare i sistemi di definizione e controllo delle strategie pubbliche con procedimenti adeguati a misurare la sostenibilità dello sviluppo del territorio, ossia capaci di internalizzare la variabile ambientale nelle decisioni politiche.
La contabilità ambientale è infatti uno strumento sviluppato per rileggere e interpretare le attività ambientali dell’ente e migliorare le politiche in direzione della sostenibilità. La redazione del Bilancio Ambientale consente di monitorare lo stato dell’ambiente e di valutare concretamente le conseguenze ambientali (positive o negative) delle principali attività dei Comuni e delle Province.
La contabilità ambientale rappresenta anche un mezzo di comunicazione con la comunità locale.

Con il Bilancio Verde sono esplicitati i contenuti ambientali delle diverse politiche e, in questo modo, si comunicano alla collettività i risultati ottenuti dalla pubblica amministrazione in questo campo, a fronte degli impegni assunti e pattuiti con comunità stessa.
La contabilità ambientale comprende una parte economica ed una fisica.
I conti economici valutano le risorse naturali e le interazioni uomo/ambiente utilizzando come unità di misura la moneta. Si basano sulla classificazione delle spese di un ente in relazione all'impatto sull'ambiente.
La parte fisica definisce lo stato dell’ambiente, attraverso la quantificazione delle risorse naturali disponibili e il grado di utilizzo da parte dell'uomo. Richiede l’impiego di indicatori ambientali e di sostenibilità, quali, ad esempio, gli ICE (Indicatori Comuni Europei per la sostenibilità urbana) o i metodi di calcolo dei consumi umani di risorse naturali (per esempio l'impronta ecologica o analisi dei consumi energetici).

Indagine sulla contabilità ambientale negli enti locali
Gli Enti locali Italiani conoscono lo strumento della Contabilità ambientale?
Quanti sono i Comuni e le Province che realizzano il Bilancio Ambientale in Italia?
Come migliorare i sistemi di contabilità ambientale e renderli più “utili” agli enti pubblici?
Per cercare di rispondere a queste domande il Gruppo di lavoro “Contabilità ambientale degli Enti Locali” dell’Associazione Coordinamento Agenda 21 locali Italiane ha condotto nei primi mesi del 2010 un'indagine sulla contabilità ambientale attraverso un questionario on- line rivolto a tutti gli enti locali italiani. L'indagine è stata realizzata con la collaborazione della società di consulenza Indica s.r.l. e grazie al supporto di molti enti e associazioni tra cui ANCI, UPI, Formez, Eco dalle Città, Rete Cartesio, Rete delle Agende 21 locali della Toscana.

“Scopo della ricerca – spiega Emanuele Burgin, presidente del Coordinamento di Agenda 21 in Italia – è stato quello di verificare quanto è conosciuto lo strumento della contabilità ambientale dagli enti locali italiani, quanto sia diffusa la contabilità ambientale, quali siano le motivazioni alla base dell’avvio e della cessazione delle diverse esperienze e le difficoltà incontrate da chi ha intrapreso questo percorso, comprendere le metodologie più utilizzate e raccogliere informazioni, al fine di scoprire i possibili sviluppi futuri di questo importante strumento di accountability.

Elenco degli enti che hanno risposto al questionario:
COMUNE DI CAVRIAGO, BERGEGGI, BOLOGNA, BRESSO, CASTELNOVO NE’MONTI, CASTELVETRO, CESENA, FERRARA, FIRENZE, FORLI, LEVERANO, MAIOLATI SPONTINI, MARCALLO CON CASONE, MARCON, MELILLI, MERCOGLIANO, MODENA, MILAZZO, MILITELLO IN VAL DI CATANIA, MONTECCHIO EMILIA, MONZA, MOTTA VISCONTI, NOTO, NOVAFELTRIA, OSTELLATO, PADOVA, PALERMO, PARABITA, PAVIA, PEGLIO, PESARO, POMARANCE, PORTOMAGGIORE, POVIGLIO, RAGUSA, RAVENNA, REGGIO EMILIA, RIPE, ROMA, ROTONDELLA, ROVIGO, RUBIERA, SALSOMAGGIORE TERME, SAN CESARIO SUL PANARO, SAN FIOR, SAN GINESIO, SAN GIOVANNI TEATINO, SAN LEO, SAN MARCELLO, SAN MARTINO IN RIO, SANTA MARIA NUOVA, SASSARI, SASSOFERRATO, SERRAPETRONA, TRENTO, TRESIGALLO, URBISAGLIA, USSITA, VAL DI NIZZA , VENEZIA, VERONA, VIALFRE', VIGARANO MAINARDA;
PROVINCIA DI ALESSANDRIA, CREMONA, FERRARA, LIVORNO, MODENA, PARMA, PESARO E URBINO, REGGIO EMILIA, RIMINI, ROVIGO, TERNI, TORINO;
REGIONE CAMPANIA, MARCHE, PIEMONTE
ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO ed ENTE PARCO REGIONALE DI ROCCAMONFINA - FOCEGARIGLIANO

Puoi trovare le infomazioni complete sui risultati dell'indagine, nel documento Indagine sulla Contabilità Ambientale negli Enti Locali e sul sito del Comune di Reggio Emilia.

Ultima modifica: 31-10-2014
REDAZIONE: Centro Idea
EMAIL: idea@comune.fe.it