Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Interventi per la sicurezza stradale 2010

» GUARD RAIL

Tra gli interventi messi in campo dall'Amministrazione comunale per migliorare le condizioni di sicurezza della circolazione stradale particolare importanza riveste l'installazione di dispositivi di protezione (c.d. sicurvia o guard rail).
Le barriere di protezione rispondono principalmente a due esigenze: devono essere in grado di dissipare nell’urto una quantità sufficiente di energia cinetica; devono far sì che le accelerazioni subite dagli occupanti del veicolo in svio non superino una certa entità. Per questo vengono installate soprattutto lungo curve e controcurve di rilevante pericolosità oppure per separare la carreggiata dalle sponde dei canali o limitare i rischi costituiti dalle sponde particolarmente ripide.

Di seguito l'elenco delle nuove barriere in acciaio collocate di recente in tre vie comunali.
- via Vallelunga: 1148 mt complessivi ( suddivisi in 4 tratte ), lato canale Nicolino
- via Pontegradella: 571,5 mt complessivi ( suddivisi in 2 tratte distinte ), lato canale Navigabile
- via Arginone, lato destro in direzione Porotto: 414 mt; lato destro in direzione Ferrara: 369 mt



» SEMAFORI CON DISPOSITIVI ACUSTICI

Un recente progetto comunale ha permesso l’installazione di dispositivi acustici nei semafori di 8 intersezioni cittadine per attraversare le strisce in tutta sicurezza.
Il progetto comunale risponde a un’esigenza espressa dalla sezione ferrarese dell’Unione Italiana Ciechi che ha chiesto di ampliare il numero di attraversamenti stradali cittadini dotati di avvisatori sonori per le persone con deficit visivi.
L’intervento, curato dal settore comunale Opere pubbliche e Mobilità, con la supervisione della Commissione tecnica accessibilità, ha interessato i seguenti passaggi pedonali:
- viale IV Novembre (all’intersezione con viale Cavour e viale Costituzione)
- corso Isonzo (all’intersezione con viale Cavour)
- viale Cavour (per l’attraversamento di corso Isonzo-via Cittadella)
- corso Biagio Rossetti (per l’attraversamento di corso Ercole I d’Este)
- corso Giovecca (per gli attraversamenti dei "4S", di via Borgo Leoni e di via Palestro)
- via Piangipane (per l’attraversamento di via Piangipane-Porta Reno)
I semafori sono stati dotati di dispositivi acustici, a norma di legge, sui lati opposti di ogni passaggio pedonale e i tasti di chiamata sono stati sostituiti con pulsanti corredati da simbologia braille. Due le possibilità di richiesta di attraversamento offerte da ognuno dei semafori coinvolti: una per i normali pedoni, che premendo il tasto di chiamata ottengono l’introduzione nel ciclo semaforico di una fase a loro dedicata, e una per i non vedenti che, a richiesta, ottengono l’attivazione del segnale acustico in corrispondenza della fase loro riservata. Unica eccezione è quella prevista per i semafori all’incrocio dei 4S, che, considerata la posizione centrale, priva di abitazioni residenziali e ad alta frequenza di turisti, attivano il "cicalino" ogni volta che scatta il verde per i pedoni, nella sola fascia diurna.
I nuovi semafori per non vedenti vanno ad accrescere la lista di quelli già presenti in diversi punti della città e installati a partire dagli anni’80, quando Ferrara si distinse per la sperimentazione di questa forma di abbattimento delle barriere architettoniche.
Di recente attivazione sono, tra gli altri, quelli di:
- via Bologna
- via Naviglio
- Terminal di via del Lavoro


Ultima modifica: 02-12-2011
REDAZIONE: Mappa Opere Comune di Ferrara
EMAIL: