Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Barco

A seguito di interventi di riqualificazione urbana e di inserimento abitativo nella formula di Edilizia Residenziale Pubblica, il nostro Servizio è stato sollecitato ad elaborare un ipotesi di progettualità , nelle proprie competenze, sul quartiere Barco di Ferrara.
Si è ipotizzata la necessità di strutturare e sostenere progetti volti alla promozione della coesione sociale: in tal senso sono state adottate azioni di studio e di intervento mirati alla formazione di percorsi per l'integrazione e di sensibilizzazione volti alla creazione di reti di sostegno per i nuovi residenti e gli attuali abitanti.
È stato quindi impostato un percorso volto non solo all'analisi nel territorio di Barco ma anche all'esame delle dinamiche territoriali e relazionali, in merito all’uso che la Comunità residente fa dello spazio, alla percezione del proprio quartiere e alle aspettative future, le relazioni delle dinamiche di vicinato, familiari, di genere, degli adolescenti e delle comunità straniere.
A tale scopo sono stati individuati e coinvolti diversi soggetti che a vario titolo da anni lavorano e vivono nel territorio:
Circoscrizione;
Acer,
Scuola Media Statale Cosmè Tura;
Biblioteca Bassani;
Associazione "Comitato Insieme per la qualità della Vita";
Centro Giovanile "l’Urlo"


Obiettivi di tale azione sono stati:
- creazione di un contatto con la comunità residente, attraverso relazioni con opinion leader;
- strutturazione di uno scambio costante tra i mediatori e i Servizi presenti sul territorio alla fine di permettere : al mediatore di trasferire all’ Amministrazione indicatori utili a comprendere la realtà sociale della comunità , il background culturale e socio-economico, e al cittadino di comprendere informazioni, indicazioni e servizi presenti sul territorio
- attivazione di risorse interne alla comunità per far fronte ai bisogni emersi in vista di una ulteriore progettazione futura.
In tale prospettiva è stato scelto un primo percorso di lavoro che permettesse di coinvolgere abitanti, Associazioni ed opinion leader in un unica attività.
In collaborazione con la classe IV G del liceo scientifico Roiti - ind. Beni Culturali e la Scuola Media Cosmè Tura è stato girato un video di 25 min. con interviste semi strutturate ai cittadini del quartiere.
Il progetto ha come obiettivo il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico del Barco, con una particolare attenzione alle esigenze di favorire il costituirsi di un’identità territoriale e di stimolare una maggior partecipazione dei cittadini alla vita
del proprio quartiere.
Con la collaborazione delle classi si è costituito un gruppo di giovani "etnografi" che nei mesi estivi ha incontrato i cittadini in vari luoghi della città per raccogliere, registrare e filmare storie, aneddoti e racconti delle persone, giovani e meno giovani, che vivono il quartiere.
L' obiettivo è lavorare insieme sul recupero della memoria passata per cominciare a porre le basi per la creazione di una nuova identità di un quartiere che cambia.
Ultima modifica: 14-03-2012
REDAZIONE: servizio di mediazione di comunità
EMAIL: centro.mediazione@comune.fe.it