Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Servizi Tributari > I.C.I. > ICI- Esenzione per l'Abitazione Principale 2010
salta i contenuti principali a vai al menu

ICI- Esenzione per l'Abitazione Principale 2010

Tel. 0532 418013/418030/418037
» English version ICI - Exemption for the Principal Residence 2011

La Legge 24/07/2008 n.126, di conversione del D.L. n° 93 del 27/05/2008,
introduce a decorrere dall’anno 2008 l'esenzione dall'ICI a favore dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, e di quelle ad essa "assimilate dal comune con regolamento o delibera comunale vigente alla data di entrata in vigore" del decreto stesso.

E’ abitazione principale del soggetto passivo quell’unità immobiliare nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà usufrutto o altro diritto reale, e i suoi familiari, dimorano abitualmente intendendosi per tale, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica.

Sono considerate pertinenze le unità immobiliari classificate o classificabili nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 destinate ed effettivamente utilizzate in modo durevole a servizio dell’abitazione principale, anche se non appartengono allo stesso fabbricato. Per ogni abitazione principale si considera una sola pertinenza.

Con la risoluzione n. 1/DF del 4 marzo 2009 che fornisce chiarimenti in merito all’esenzione dall’ICI delle abitazioni assimilate all’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, il Dipartimento delle finanze muta parere rispetto alla risoluzione n.12/DF del 2008.
Le fattispecie di assimilazione che possono rientrare nell’ambito dell’esenzione ICI sono solo quelle specificamente indicate dalla legge.

Gli unici casi di assimilazione comunale validi ai fini dell’esenzione ICI, come previsti dall’art.18 del Regolamento ICI del Comune di Ferrara, sono:
1) l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;
2) l’unità immobiliare concessa dal possessore in uso gratuito a parenti fino al 3° grado che la occupano quale loro abitazione principale, comprovata dalla residenza anagrafica.

Restano pertanto fuori dall’esenzione e quindi soggette all’ICI per l’anno 2008 e seguenti:

1) le abitazioni concesse dal possessore in uso gratuito agli affini fino al 2° grado;
2) l’unità immobiliare adibita ad abitazione, acquistata da persona fisica, per il cui acquisto sono state concesse le agevolazioni "prima casa";
3) l’unità immobiliare posseduta nel territorio del comune a titolo di proprietà o di usufrutto da cittadino italiano residente all’estero per ragioni di lavoro.


Per i comodati concessi ai parenti entro il 3°grado, il contribuente è tenuto a produrre entro 30 gg. dalla concessione in uso gratuito, specifica comunicazione al Comune utilizzando la modulistica predisposta dall’Ufficio ICI.

L'esenzione si estende anche:

- all'unità abitativa posseduta dal soggetto passivo che, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risulta assegnatario della casa coniugale.
L'esenzione spetta a condizione che il soggetto passivo non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione situato nello stesso comune ove è ubicata la casa coniugale

- alle unità immobiliari, appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari, nonché agli alloggi regolarmente assegnati dagli Istuti Autonomi per le Case Popolari (A.C.E.R.)

Dalle esenzioni sono escluse:

- le unità abitative censite nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9; per tali immobili l'imposta continua ad essere calcolata con le normali procedure (aliquota ICI per abitazione principale e detrazione d'imposta).

Risoluzione n.1/DF del 4 marzo 2009: Imposta Comunale sugli Immobili (ICI). Art.1, del D.L.27 maggio 2008, n.93, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 luglio 2008, n.126. Chiarimenti in merito alle abitazioni assimilate all'unità immobiliare adibita ad abitazione principale dal soggetto passivo.

Risoluzione n.12/DF del 5 giugno 2008: Esenzione dell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

Ultima modifica: 22-04-2011
REDAZIONE: Servizi Tributari
EMAIL: ici@comune.fe.it