Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Comunicato stampa convegno

Progetti di contrasto e prevenzione del bullismo e vandalismo sui mezzi di trasporto

Vandalismo e bullismo sui mezzi di trasporto è un fenomeno di portata nazionale e internazionale da tempo conosciuto sia dal personale viaggiante che dai passeggeri. Identici comportamenti sono stati rilevati sulla linea Ferrara-Codigoro. Atteggiamenti sempre più gravi e diffusi di cui hanno preso atto anche dagli educatori Promeco nei periodo di analisi e studio del comportamento degli studenti-pendolari che ha preceduto la formulazione del progetto Tutti vogliono viaggiare in prima.
Si trattava spesso, tra le altre forme riconosciute, di bullismo di gruppo vessatorio nei confronti dei ragazzi del primo anno costretti a superare una serie di riti iniziatici che portano in sé, tra gli altri, un elemento molto preoccupante: l'esperienza delle prepotenze subite nel tragitto è uno degli elementi che inducono ragazzi e ragazze a prendere in considerazione la possibilità di abbandonare gli studi, come emerge con evidenza da una delle più recenti ricerche della stessa Promeco.

Migliorare la qualità del viaggio casa-scuola per prevenire e contrastare le azioni di vandalismo e bullismo sui mezzi di trasporto è il focus attorno al quale si è sviluppato il progetto Tutti vogliono viaggiare in prima, che da due anni scolastici è attivo sulla linea ferroviaria Codigoro-Ferrara.

Obbiettivo principale del convegno omonimo, in programma venerdì 8 febbraio 2008 presso l'Ateneo di Ferrara all'Aula Magna dell'Università, è quello di offrire un'occasione di confronto tra questa iniziativa ed esperienze analoghe sperimentate in Italia e in altri paesi europei - in particolare dalla ferrovie svizzere con il progetto "I Grand Frères" - per favorire un processo di sintesi costruttiva tra le dinamiche diversamente attivate nel campo della prevenzione.

Nel corso del convegno i temi del vandalismo e del bullismo saranno affrontati nella connotazione assunta sui mezzi di trasporto del tragitto casa-scuola, vissuti dai ragazzi come uno spazio senza regole.

I lavori proporranno alcune chiavi di lettura introduttive sul significato dei comportamenti distruttivi o violenti nei gruppi di adolescenti, per poi approfondire le metodologie d'intervento e i risultati raggiunti. Molti e diversi sono infatti gli approcci e complesso è il compito di valutare azioni che mirano a influenzare positivamente i comportamenti dei giovani pendolari.

Tutti vogliono viaggiare in prima è un progetto voluto dalle Ferrovie dell'Emilia Romagna e realizzato da Promeco in collaborazione con l'Azienda Usl di Ferrara, Amministrazione provinciale e Amministrazioni locali dei comuni fruitori del servizio ferroviario gestito da FER per contrastare una realtà in cui si rilevano da un lato comportamenti interpersonali riconoscibili come atti di "bullismo": percosse, sopraffazioni, intimidazioni. Dall'altro, azioni che appaiono una evidente e sistematica forma di trasgressione che non è improprio definire come "vandalismo": tappezzerie sfregiate, vetri rotti, bagni resi inagibili, sistemi di sicurezza sabotati.

Il convegno sarà anche un necessario momento di riflessione per valutare i progressi compiuti in due anni di lavoro e occasione per recepire suggerimenti e contributi portati dagli operatori di altre regioni e nazioni arricchito dalle conoscenze di quei relatori che hanno studiato dal punto di vista sociologico e antropologico questi fenomeni e poter dire, un giorno, che vandalismo e bullismo che non viaggiavano più in parallelo.

Ferrara, lunedì 10 dicembre 2007
Ultima modifica: 11-01-2008
REDAZIONE: Promeco - Centro per la Promozione della Comunicazione
EMAIL: promeco@comune.fe.it