Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Revisione veicolo

La revisione è il necessario controllo inteso ad accertare il permanere nei veicoli delle condizioni riguardanti la sicurezza per la circolazione, la silenziosità e la limitazione delle emissioni inquinanti. Pertanto ogni modifica alle originali caratteristiche del veicolo, deve essere annotata dal locale Ufficio del Dipartimento dei Trasporti Terrestri (ex M.C.T.C.) sulla carta di circolazione.
Da qualche anno anche l'Italia si è adeguata alla normativa europea in materia di revisioni.

Quando

Dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e poi ogni 2 anni dopo la prima revisione per:
- autovetture
- autocaravan la cui massa complessiva a pieno carico risulti inferiore o uguale a 3500 Kg.
- autoveicoli per trasporto promiscuo di persone e cose
- autocarri, autoveicoli per trasporti specifici ed autoveicolo per uso speciale di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3500 Kg
- motoveicoli tra cui motocicli, motocarrozzette, motoveicoli per trasporto promiscuo, motocarri, mototrattori motoveicoli per trasporti specifici e motoveicoli per uso speciale
- ciclomotori a 2 o 3 ruote
- quadri cicli leggeri e non leggeri
- carrelli appendice insieme agli autoveicoli ai quali sono agganciati

Ogni anno per:
- autoveicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3500 Kg tra cui anche le autocaravan.
- rimorchi e semirimorchi con massa complessiva superiore a 3500 Kg.
- autovetture in servizio di piazza (taxi) o di noleggio con conducente (ncc) tra cui anche motoveicoli in servizio di piazza o di noleggio con conducente NCC
- autobus (veicoli destinati al trasporto di persone equipaggiati con più di 9 posti compreso quello del conducente)
- filobus
- autoambulanze
- autovetture e autoveicoli di categoria M1 in servizio di linea
- veicoli atipici (es. auto elettriche leggere).

Nell'anno 2003 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale che ha chiamato a revisione i rimorchi
di massa complessiva inferiore o uguale a 3500 Kg. immatricolati per la prima volta entro il 31/12/1997, con esclusione di quelli già sottoposti a revisione dal 1/1/1999.
Nel 2016, pertanto, dovranno essere revisionati i rimorchi e i semirimorchi di massa complessiva a pieno carico fino a 3500 Kg immatricolati per la prima volta entro il 31/12/1997 e quelli già sottoposti a revisione entro il 31/12/1998.

Dove

Uffici decentrati: S.I.I.T. settore trasporti (Uffici Provinciali Motorizzazione)

Officine autorizzate (solo per autoveicoli di massa inferiore od uguale a 3500 Kg.)

(Nota estratta dal competente sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e dal sito “Il portale dell’automobilista”).
La revisione può essere effettuata presso gli Uffici della motorizzazione civile o presso le officine autorizzate dal ministero dei Trasporti.
Presso un Ufficio motorizzazione civile si deve seguire questa procedura:
• bisogna compilare il modello MC 2100 in distribuzione presso gli uffici
• allegare l’attestazione di versamento di € 45,00 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione) e prenotare la visita e prova del veicolo.
Se la visita ha esito positivo viene rilasciata un’etichetta adesiva che riporta l’esito della revisione e che deve essere applicata sulla carta di circolazione.
In caso di esito negativo ci sono due possibilità. Se viene indicato il termine “ripetere” si devono effettuare le opportune riparazioni degli impianti indicati come non efficienti presso un meccanico di fiducia ed effettuare una nuova revisione entro un mese. Se viene invece indicato il termine “sospeso” si devono effettuare le opportune riparazioni e presentare una nuova richiesta di revisione per poter circolare.
Per effettuare la revisione presso un'officina autorizzata e' sufficiente recarsi presso un'officina tra quelle autorizzate dalla Provincia.
Anche nel caso di revisione presso un’officina autorizzata se la visita ha esito positivo viene rilasciata un’etichetta adesiva che riporta l’esito della revisione e che deve essere applicata sulla carta di circolazione e in caso di esito negativo ci sono due possibilità. Se viene indicato il termine “ripetere” si devono effettuare le opportune riparazioni degli impianti indicati come non efficienti presso un meccanico di fiducia ed effettuare una nuova revisione entro un mese. Se viene invece indicato il termine “sospeso” si devono effettuare le opportune riparazioni e presentare una nuova richiesta di revisione per poter circolare.

Revisione Straordinaria

Può essere disposta:
dall'Ufficio a seguito di incidente stradale su segnalazione degli organi di Polizia
per verifica delle operazioni di revisione effettuate presso le officine autorizzate.
Il provvedimento di revisione straordinaria viene notificato al proprietario del veicolo che ne deve seguire le indicazioni contenute.

Questa revisione deve essere effettuata esclusivamente presso gli Uffici decentrati: S.I.I.T. - settore trasporti (Uffici Provinciali Motorizzazione) e non presso le officine autorizzate.I


I trattori agricoli immatricolati entro il 31/12/1973 vanno revisionati entro il 31/12/2017;

I trattori agricoli immatricolati nel periodo compreso fra il 01/01/1974 e il 31/12/1990 vanno revisionati entro il 31/12/2018;

I trattori agricoli immatricolati nel periodo compreso fra il 01/01/1991 e il 31/12/2010 vanno revisionati entro il 31/12/2020;

I trattori agricoli immatricolati nel periodo compreso fra il 01/01/2011 e il 31/12/2015 vanno revisionati entro il 31/12/2021;

I trattori agricoli che verranno immatricolati dopo il 01/01/2016 dovranno essere revisionati al 5° anno entro il mese di prima immatricolazione.

i veicoli di interesse storico e collezionistico sono sottoposti a revisione periodica con cadenza biennale.




 
Ultima modifica: 30-11-2016
REDAZIONE: Polizia Locale
EMAIL: polizia.municipale@comune.fe.it