Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Home > Guida ai servizi > Salute > Disabilità - Medicina legale > Riconoscimento dell'invalidità
salta i contenuti principali a vai al menu

Riconoscimento dell'invalidità

CHI NE HA DIRITTO
Ne hanno diritto i cittadini affetti da infermità permanenti o malattie croniche invalidanti, sordomutismo, cecità parziale o assoluta e handicap grave.

UFFICIO COMPETENTE
Dal 1 gennaio 2010 le domande per ottenere benefici in materia di invalidità, cecità e sordità civile, handicap, e disabilità devono essere presentate all’INPS, unitamente alla certificazione medica, UNICAMENTE TRAMITE INTERNET.

COSA FARE
Chi intende presentare domanda per il riconoscimento di una infermità invalidante deve:
1. recarsi da un medico abilitato alla compilazione on line del certificato medico introduttivo, perché sia attestata la patologia invalidante
2. presentare all’INPS via Internet, direttamente, oppure tramite Patronato o Associazioni di categoria, domanda di riconoscimento dei benefici.
3. effettuare la visita medica di accertamento presso la Commissione ASL integrata da un medico INPS, nella data che gli verrà comunicata.

LA CERTIFICAZIONE MEDICA
Una volta compilato per via telematica il certificato, il medico deve consegnare al richiedente:
- l’attestato di trasmissione che riporta il numero di certificato e che deve essere conservato dal richiedente per l’abbinamento della certificazione medica alla successiva domanda.
- la copia originale firmata del certificato
- l’eventuale certificato di richiesta di visita domiciliare.

NB: Il certificato ha una validità massima di 30 giorni dal rilascio (ai fini dell’abbinamento alla domanda).

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA ALL’INPS
La domanda può essere presentata dai cittadini in possesso del PIN rilasciato dall’INPS o tramite enti di Patronato o Associazioni di categoria (ANMIC, ENS, UIC, ANFFAS).
Come si richiede il PIN?
Telefonando al Contact Center INPS (803164) o attraverso il sito www.inps.it accedendo alla sezione Servizi online. Inserendo in Internet i dati richiesti saranno visualizzati i primo otto caratteri del PIN, mentre le seconda parte del codice sarà recapitata presso la propria abitazione tramite la posta ordinaria.
Perché la domanda per via telematica vada a buon fine è necessario compilarla in OGNI sua parte, ed è sempre necessario, durante la procedura, inserire il numero del certificato rilasciato dal medico, già registrato online.
Al termine della trasmissione della domanda la procedura fornirà una ricevuta che può essere stampata, contenente il protocollo e la data di presentazione della domanda.
All’atto di trasmissione l’INPS rilascerà LA DATA DI INVITO A VISITA PRESSO LA ASL, qualora non sia possibile fissarla automaticamente la prenotazione verrà comunicata in seguito, a mezzo raccomandata e posta elettronica (se indicata).

LA VISITA MEDICA PRESSO LA COMMISSIONE ASL
Bisogna presentarsi alla visita, nella data fissata, con un valido documento di identità, il certificato medico in originale firmato e tutta la documentazione sanitaria in possesso del richiedente.
Sarà possibile per il richiedente farsi assistere dal proprio medico di fiducia.
La Commissione dell’Azienda ASL è integrata con un medico dell’INPS. Al termine della visita viene redatto il verbale elettronico.

IL VERBALE
Il verbale che esprime il giudizio di accoglimento o di rifiuto della Commissione sarà valicato dall’INPS, che provvederà ad inviarlo al domicilio dell’interessato. Se dal riconoscimento conseguirà un beneficio economico l’interessato verrà invitato a completare online su Internet o tramite il Patronato la domanda con i dati necessari per l’accertamento dei requisiti socio-economici e con la modalità di pagamento richiesta.

Sulla base dei dati comunicati, gli uffici INPS competenti effettueranno i controlli amministrativi e reddituali e, se viene riconosciuto il diritto, procederanno all’erogazione delle prestazioni economiche. All’interessato verrà inviata comunicazione di erogazione o reiezione della prestazione.

RICORSI
Contro i verbali emessi dalla Commissione ASL è possibile presentare ricorso, entro 6 mesi dalla data di notifica del verbale, solo in via giurisdizionale (ovvero tramite un legale). E’ consigliabile farsi assistere da associazioni di categoria o da patronati.

Per maggiori informazioni rivolgersi presso la Sede INPS di Ferrara
Viale Cavour, 164 - 44121 Ferrara
Centralino: 0039 - 0532292111
e-mail: direzione.ferrara@inps.it

PEC: direzione.provinciale.ferrara@postacert.inps.gov.it

Sul sito web dell'Inps le informazioni: Invalidità Civile
Ultima modifica: 05-01-2012 Revisione completa dei contenuti Febbr.2011
REDAZIONE: U.R.P. - Informacittà
EMAIL: urp@comune.fe.it
salta le informazioni sul Comune di Ferrara e vai al sommario delle sezioni di questa pagina
COMUNE DI FERRARA
Piazza del Municipio, 2 - 44121 Ferrara
Centralino: +39 0532 419111
Fax: +39 0532 419389
Codice fiscale: 00297110389