Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Centro di Educazione alla Sostenibilità IDEA > I progetti > Bosco di Porporana: Progetto finanziato dal programma di sviluppo rurale 2014-2020
salta i contenuti principali a vai al menu

Bosco di Porporana: Progetto finanziato dal programma di sviluppo rurale 2014-2020

Interventi per il contenimento delle specie alloctone sycios e amorpha, realizzazione di cartellonistica e fruizione dell'aula didattica nella radura del Bosco di Porporana.
 
Il Comune di Ferrara ottiene il finanziamento della Regione Emilia Romagna per investimenti sull’Area di Riequilibrio Ecologico Bosco di Porporana
 
E’ stato ammesso a finanziamento il progetto presentato dal Comune di Ferrara in risposta al  bando della Regione Emilia Romagna per gli ecosistemi forestali, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. -  Operazione 8.5.01 "Investimenti diretti ad accrescere la resilienza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali".
 
Il progetto ha il valore di 50.000 € ed è volto a valorizzare gli ecosistemi dell'Area di Riequilibrio Ecologico (A.R.E.) "Bosco di Porporana" potenziando anche gli aspetti fruitivi del bosco.
 
Il progetto ha l’obiettivo di mantenere e conservare il valore naturalistico del bosco attraverso il contenimento delle specie alloctone e invasive. Si vuole inoltre valorizzare la fruizione e la conoscenza del bosco per finalità didattiche e turistiche, realizzando interventi che prevedono: l’allestimento ex novo di un percorso didattico all’interno del bosco, un’aula didattica all’aperto, il ripristino dei sentieri e l’aggiornamento della cartellonistica esistente con l’inserimento di testi in inglese.
 
Il Bosco di Porporana è uno degli ultimi esempi rimasti di bosco ripario lungo il tratto ferrarese del Po e rappresenta un habitat di grande pregio, grazie alla presenza di specie arboreee caratterizzate da età differenti e di valore forestale elevato. Tutta l’area è attualmente “Area di riequilibrio ecologico”, oltre ad essere un SIC (Sito di Importanza Comunitaria) ed una ZPS (Zona di Protezione Speciale), per la protezione di flora e fauna.
 
Quest’area è sicuramente un esempio della continua evoluzione del nostro territorio, ma anche del profondo legame che univa e ancora unisce le persone ad alberi, foreste e al fiume Po; tutto ciò rappresenta un patrimonio che deve tornare ad essere di proprietà comune, valorizzandone le caratteristiche e proteggendo la sua unicità.

Data di scadenza: 25/08/2017 ore 12,00; Data di pubblicazione: 04/08/2017;
OGGETTO: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE, DA PARTE DI OPERATORI ECONOMICI, AD ESSERE INVITATI ALLA PROCEDURA NEGOZIATA, AI SENSI DELL’ART.36, COMMA 2, LETTERA B) DEL D.LGS. N.50/2016 E SMI PER LA REALIZZIONE DEGLI INTERVENTI PER IL CONTENIMENTO DELLE SPECIE ALLOCTONE SYCIOS E AMORPHA, REALIZZAZIONE DI CARTELLONISTICA, E FRUIZIONE DELL’AULA DIDATTICA NELLA RADURA DEL BOSCO DI PORPORANA PER UN IMPORTO DI EURO 45.454,55 (OLTRE I.V.A.) A BASE D’APPALTO [DEI QUALI EURO 4.000,00 RELATIVI AI COSTI DELLA MANODOPERA ED EURO 1.300,00 PER ONERI DELLA SICUREZZA NON SOGGETTI A RIBASSO D’ASTA].
(CIG 7169194E08)  (CUP B76J17000680002)
link



Dal portale della Regione Emilia Romagna:
Emilia-Romagna amica dei boschi, 5,5 milioni di euro per 50 progetti da Piacenza a Rimini

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) 
 
Ultima modifica: 16-08-2017
REDAZIONE: Centro IDEA
EMAIL: idea@comune.fe.it