Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

QUANDO I RAGAZZI SBAGLIANO

seminario di formazione


 

L'attenzione dei media, la risposta educativa e giudiziaria


SABATO 11 FEBBRAIO 2017 dalle 09.30 alle 13.30
presso la Sala del Consiglio Comunale (Piazza del Municipio 2)

 

Che cosa succede quando un minorenne commette un reato? Quali le conseguenze per lui e per la sua famiglia, e soprattutto in che modo renderne gli adolescenti consapevoli in un'ottica di prevenzione?

Su questo si confronteranno alcuni attori della giustizia minorile con l'ausilio di video che presenteranno l'esperienza di un giovane autore di reato e lo svolgimento di un processo, simulato ma del tutto realistico.

Sarà anche l'occasione per interrogarsi sul contributo che i media possono offrire nel costruire una opinione pubblica attenta, sensibile e correttamente informata.

L'incontro, aperto a tutti,  è rivolto in particolare a operatori sociali, giornalisti, avvocati, educatori. Nell'occasione verrà presentato il kit didattico "Non era un gioco. Riflessioni e proposte didattiche sulla giustizia minorile", realizzato dal Comune di Ferrara in collaborazione con la Procura e il Tribunale per i Minorenni di Bologna e la Regione Emilia-Romagna. Un materiale pensato per aprire il dibattito con gruppi di adolescenti, nella scuola e nei luoghi d'incontro.

L'evento è promosso dal Comune di Ferrara (Ufficio Sicurezza Urbana, Centro di Mediazione, Ufficio Diritti dei Minori) in collaborazione con il Tavolo Adolescenti (Ausl-Comune di Ferrara) e la Camera Minorile di Ferrara. 

L'appuntamento è stato inserito dall'Ordine dei Giornalisti nel programma di formazione permanente. Per ottenere il riconoscimento dei crediti i giornalisti potranno iscriversi gratuitamente sulla piattaforma Sigef.
E' in corso di accreditamento da parte dell'Ordine degli Avvocati  e dall'Ordine degli Assistenti Sociali.


Introducono:

Chiara Sapigni, Assessore Servizi alla Persona, Comune di Ferrara

Giorgio Benini, Ufficio Sicurezza Urbana, Comune di Ferrara

 

Intervengono:

Giuseppe Spadaro, presidente del Tribunale per i Minorenni di Bologna

Teresa Sirimarco, direttore USSM di Bologna

Elena Buccoliero, Ufficio Diritti dei Minori del Comune di Ferrara e giudice onorario Tribunale per i Minorenni di Bologna

 

Modera l'incontro Alessandro Zangara, Ufficio Stampa, Comune di Ferrara

 

Durante l'incontro verranno proiettati i video:

"Come rinascere", testimonianze sulla messa alla prova minorile

"Non era un gioco", processo minorile simulato

 

 

I relatori:

 

Giuseppe Spadaro, presidente del Tribunale per i Minorenni di Bologna dal 2013. Entrato in magistratura nel 1990, prima di questo incarico è stato a capo della sezione penale di Lamezia Terme e giudice minorile a Catanzaro. Nel video che verrà proiettato veste i panni di un adolescente imputato per spaccio di sostanze e lesioni aggravate.

 

Teresa Sirimarco, pedagogista e assistente sociale, mediatrice familiare e penale. Dirige l'USSM di Bologna, l'Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni del Ministero della Giustizia che, in Emilia Romagna, assiste i minori imputati di reato in tutte le fasi del procedimento penale. Insegna "Metodi e tecniche del servizio sociale" presso la Scuola di Scienze Politiche dell'Università di Bologna.

 

Elena Buccoliero, sociologa e counsellor, dal 2008 è giudice onorario al Tribunale per i Minorenni di Bologna dove per oltre 7 anni ha partecipato al collegio dibattimentale. E' inoltre referente dell'Ufficio Diritti dei Minori del Comune di Ferrara e iscritta all'Albo dei Giornalisti Pubblicisti dell'Emilia Romagna. Ha curato il kit didattico "Non era un gioco. Riflessioni e strumenti didattici sulla giustizia minorile".


locandina _quando i ragazzi sbagliano.pdf

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Centro di Mediazione
0532/770504
centro.mediazione@comune.fe.it




Il concorso video "F(ILM)A LA COSA GIUSTA"  aperto alle scuole secondarie di secondo grado della Regione Emilia Romagna - scadenza il 20 febbraio 2017


 


“F(ILM)A LA COSA GIUSTA” intende contribuire a sensibilizzare i ragazzi a queste tematiche attraverso lo strumento comunicativo del video. 

E'  a aperta la partecipazione per le scuole secondarie  di II° Grado della Regione Emilia - Romagna, che hanno prodotto materiali audiovisivi a partire dall'anno scolastico 2014/15 su temi di educazione alla legalità come: inclusione, rispetto dell'ambiente, lotta alle mafie, impegno civile e cittadinanza, pace, intercultura.

PER PARTECIPARE - leggi i bandi e le modalità di partecipazione e compila il modulo di iscrizione
Scadenza del bando: 20/02/2017 per la categoria Scuole

PREMIO per il  miglior video categoria Scuole: strumentazione audio/video del valore di 500 euro

bandoconcorso_f(ilm)alacosagiusta .pdf
moduloiscrizione_f(ilm)alacosagiusta .pdf
promo concorso video legalita.pdf

Le opere dei giovani autori saranno presentate pubblicamente durante l'appuntamento inserito nel programma della “Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, il 21 marzo 2017.






logo ferrara città solidale e sicura
Il progetto "Ferrara Città Solidale e Sicura" si occupa di tutti i temi legati alla sicurezza urbana e al benessere dei cittadini, attraverso la promozione di politiche di riqualifica, partecipazione e integrazione.

Il gruppo di lavoro si avvale di una stretta collaborazione con il Corpo della Polizia Municipale ed è finanziato dalle Regione Emilia Romagna, Servizio Politiche per la Sicurezza e la Polizia Locale.

CENTRO DI MEDIAZIONE

 

Ultima modifica: 26-01-2017
REDAZIONE: Centro di Mediazione
EMAIL: centro.mediazione@comune.fe.it