Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Palazzo Massari

Localizzazione

Corso Porta Mare 7-9


Funzione

Museo
 

Cenni storici

(a cura di Francesco Scafuri)

Palazzo Massari. Questo palazzo, detto anticamente “Palazzo Rosso”, venne eretto da Onofrio Bevilacqua nel 1591; presenta una facciata in pietra a vista divisa in due ordini. Le coppie di lesene ai lati del portale e le finestre binate concluse da timpani triangolari (al piano terra) e da lunette (piano nobile), scandiscono lo spartito architettonico del prospetto principale, per la realizzazione del quale ci si ispirò sia al palazzo Farnese di Roma, dove lavorò anche il grande Michelangelo (1546), che alle architetture ferraresi di Alberto Schiatti.
Palazzina dei Cavalieri di Malta. Tra il 1775 ed il 1785 per volere del marchese Camillo Bevilacqua Cantelli al Palazzo Rosso venne annessa una nuova costruzione più bassa, in seguito detta “Palazzina dei Cavalieri di Malta”, considerata uno dei pochi esempi di architettura neoclassica a Ferrara. Solo tra il 1954 ed il 1960 il Comune divenne proprietario dei due edifici e delle immediate adiacenze, appartenuti ai conti Massari fin dalla metà dell’Ottocento.

A seguito degli eventi sismici del maggio 2012, il complesso è stato dichiarato inagibile e svuotato di tutte le sue opere artistiche, in attesa del progetto di consolidamento sismico. Per ulteriori informazioni sul progetto Palazzo Massari
 
Ultima modifica: 23-12-2016
REDAZIONE: Beni Monumentali - Centro Storico
EMAIL: n.frasson@comune.fe.it