Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Ex chiesa di Santa Libera

Localizzazione

Via Camposabbionario 1 


Funzione

Museo Civico Lapidario


Cenni storici

(a cura di Francesco Scafuri)

L’ex chiesa di S.Libera è ubicata nell’angolo fra Via Scandiana e Via Camposabbionario, di fronte a Palazzo Schifanoia.
Il ferrarese Antonio Angelini fece erigere un oratorio con pianta ad aula dedicato a Santa Maria delle Grazie, denominazione riferita ad un’immagine della Vergine ritenuta miracolosa, che si trovava nei pressi del vicino Convento di Sant’Andrea. Poiché tale icona aveva al suo fianco la raffigurazione di Santa Libera, i ferraresi cominciarono a chiamare la piccola costruzione con tale denominazione o con quella di Santa Liberata. La chiesa fu ceduta nel 1596 all’Arte dei Muratori per circa due secoli. A seguito dell’invasione francese del 1796, la chiesa fu adibita ad usi impropri e ridotta a magazzino, stalla, infermeria cavalli e laboratorio, mentre nel secondo dopoguerra fu sede di una fabbrica metallurgica. L’immobile, di proprietà comunale, venne restaurato dall’Amministrazione nel 1984 ed è oggi sede del Lapidario Civico.

 
Ultima modifica: 23-12-2016
REDAZIONE: Beni Monumentali - Centro Storico
EMAIL: n.frasson@comune.fe.it