Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Centro di Educazione alla Sostenibilità IDEA > I progetti > Nuove modalità di conferimento dei rifiuti nel comune di Ferrara
salta i contenuti principali a vai al menu

Nuove modalità di conferimento dei rifiuti nel comune di Ferrara


Un nuovo sistema di raccolta rifiuti nel comune di Ferrara che punta ad aumentare la quantità di differenziata e migliorare la qualità della raccolta, per avviare al recupero e al riciclo percentuali sempre più elevate di rifiuti.

Dopo la sperimentazione di Pontelagoscuro nei mesi scorsi, che ha dato ottimi risultati (raggiunto il 70% di raccolta differenziata), il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti urbani coinvolgerà, nel 2017, tutto il territorio comunale per poi arrivare all’applicazione della tariffa puntuale a partire dal 2018.
La prima tappa interessa gli abitanti della parte nord-ovest del comune di Ferrara, a seguire la zona sud di Ferrara, il centro storico e, infine, la zona est del territorio comunale.
 
Le serate informative
Per maggiori informazioni sulle nuove modalità di raccolta Hera è previsto un calendario di incontri con la cittadinanza, questi i prossimi appuntamenti:
  • 30 ottobre 2017 ore 18
    Presso il Campo sportivo di Quartesana
  • 27 ottobre 2017 ore 18
    Presso il Centro sociale Il melo
  • 26 ottobre 2017, ore 18
    Presso il Centro sociale La ruota di Boara
  • 25 ottobre 2017 ore 18
    Presso il Centro sociale Il melo

Comunicato stampa delle serate informative.

Un eco sportello a disposizione dei cittadini
Tutti i cittadini riceveranno una lettera di presentazione del progetto contenente le istruzioni per ritirare le tessere (Carte Smeraldo), che saranno utilizzabili su tutti i contenitori del Comune di Ferrara. I residenti delle zone interessate riceveranno una lettera con l’invito a recarsi all’eco sportello per ritirare le tessere e tutte le informazioni necessarie.
Gli Eco sportelli saranno aperti in tre diverse zone della città, con la seguente tempistica:
  • dal 19 luglio al 11 agosto, e dal 21 agosto al 25 agosto in via Gaetano Pesci, presso il centro sociale Rivana, Ferrara (sportello chiuso dal 12 al 19 agosto).
  • dal 30 agosto al 30 settembre 2017, via Boccaleone 19, presso i locali della ex Circoscrizione Centro, Ferrara (dalle ore 8.30 alle 20.30, dal lunedì al sabato).
  • dal 5 ottobre al 18 novembre 2017 presso la tensostruttura allestita nel parcheggio scoperto dell’Ipercoop Le Mura, Ferrara. » Leggi il comunicato stampa
I cittadini al loro arrivo potranno ritirare il numero eliminacode, accomodarsi in un’area di accoglienza e nell’attesa provare, assistiti da un operatore, la calotta di cui saranno dotati i nuovi cassonetti stradali dell’indifferenziato.
Alle postazioni servite dagli operatori di Hera, il cliente potrà ritirare le proprie tessere per i servizi ambientali (carte Smeraldo) e l’eventuale kit per la raccolta domiciliare.
Gli eco sportelli temporanei itineranti che verranno allestiti sul territorio, nascono dalla volontà di offrire un servizio flessibile, vicino alla gente. Si è cercato di evitare ai cittadini il disagio di visite domiciliari, spesso non gradite, lasciando loro la massima libertà. Infatti, per rendere più fluida l’affluenza agli sportelli, ogni cliente è stato invitato a presentarsi in determinate giornate, ma può decidere di recarsi allo sportello anche in altre date di apertura, in orari a lui più convenienti, o anche ad uno degli eco sportelli che progressivamente saranno allestiti. È possibile svolgere le pratiche anche senza appuntamento. E’ comunque indispensabile essere in regola con la propria posizione Tari. Nel caso sia necessario regolarizzarla, è possibile rivolgersi, negli orari e giorni di apertura, all’ufficio comunale Tari di Via Maverna 4, Ferrara o al numero verde 800654866.
 
FAQ Risposte alle domande più frequenti (pdf 70kb)

L’obiettivo del progetto è arrivare al 70% di raccolta differenziata
Le recenti normative in materia di rifiuti introdotte dalla Legge Regionale n.16/2015 e il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti impongono di raggiungere l’importante obiettivo del 70% di raccolta differenziata entro il 2020.
Ferrara si sta preparando a raggiungere questo traguardo e per ottenerlo ha introdotto una nuova modalità di raccolta che è stata sperimentata nell’autunno del 2016 a Pontelagoscuro e che progressivamente verrà estesa, nel 2017, a tutto il territorio comunale. Il Comune estense sarà così il primo comune capoluogo dell’Emilia-Romagna a realizzare concretamente il passaggio alla tariffa puntuale proposto nel Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti.

 

Le novità per i cittadini
Nel mese di luglio, a partire dalla zona nord-ovest del comune di Ferrara, i contenitori dell’indifferenziato verranno gradualmente sostituiti con nuovi cassonetti grigi dotati di calotta. La calotta serve a limitare la quantità conferita e si apre solo utilizzando la Carta Smeraldo. Presso l’eco sportello verranno consegnate due tessere per ogni utenza.
Nei cassonetti con la calotta potranno essere inseriti ogni volta solo sacchetti dei rifiuti dal volume massimo di 30 litri.
Per una migliore qualità della raccolta, anche il cassonetto marrone per la raccolta di sfalci e potature si aprirà solo utilizzando la Carta Smeraldo mentre i bidoni stradali dell’organico saranno dotati di un coperchio con foro che permetterà unicamente l’introduzione degli appositi sacchetti da 10 litri distribuiti da Hera gratuitamente per questo tipo di raccolta. I rifiuti differenziati come carta, vetro, lattine, plastica e rifiuto organico continueranno a essere conferiti nei contenitori dedicati, presenti in tutte le isole ecologiche stradali, che si apriranno invece normalmente, senza l’utilizzo della tessera.
Il nuovo sistema, tracciando la quantità di rifiuti indifferenziati conferiti da ogni utenza, punta a ridurre i rifiuti prodotti oltre a contribuire a raggiungere una maggiore equità sociale e a una migliore quantità e qualità delle raccolte differenziate.

Dal 1° ottobre novità nella raccolta rifiuti in centro storico
Nei prossimi mesi verrà attuata una graduale sostituzione dei cassonetti dell’indifferenziato con nuovi cassonetti grigi dotati di calotta. La calotta serve a limitare la quantità conferita e si apre solo utilizzando la Carta Smeraldo. Presso l’eco sportello verranno consegnate due tessere per ogni utenza. Nei cassonetti con la calotta potranno essere inseriti ogni volta solo sacchetti dei rifiuti dal volume massimo di 30 litri.
Per chi  usufruisce del servizio di raccolta porta a porta, dal 1° ottobre, sarà sospeso il ritiro a domicilio dei sacchi neri. I rifiuti indifferenziati dovranno essere conferiti nei cassonetti stradali grigi di tipo tradizionale o con calotta via via che verranno collocati. Continueranno a essere ritirati a domicilio i sacchi gialli della plastica e i sacchi azzurri della carta ma con alcune modifiche al calendario del servizio.
Per le utenze domestiche, la giornata di raccolta della plastica sarà effettuata il mercoledì e non più il martedì con orario di esposizione dei sacchi gialli dalle 7 alle 8.30. Mentre la carta continuerà a essere ritirata il giovedì con orario di esposizione dei sacchi azzurri dalle 7 alle 8.30.
Per le utenze non domestiche, il servizio di raccolta della plastica, oltre a essere svolto nella giornata di mercoledì, sarà svolto anche il lunedì e il venerdì, con esposizione dei sacchi gialli dalle 7 alle 8.30.   Mentre la carta continuerà a essere ritirata il giovedì con orario di esposizione dei sacchi azzurri dalle 7 alle 8.30 e il cartone continuerà a essere ritirato tutti i giorni non festivi con orario di esposizione dalle 12.30 alle 13.
 
Chi conferisce i rifiuti utilizzando i cassonetti stradali, conferirà, come sempre, i rifiuti indifferenziati nei cassonetti stradali grigi, utilizzando quelli con calotta via via che verranno collocati.
Per una migliore qualità della raccolta, anche il cassonetto marrone per la raccolta di sfalci e potature si aprirà solo utilizzando la Carta Smeraldo mentre i bidoni stradali dell’organico saranno dotati di un coperchio con foro che permetterà unicamente l’introduzione degli appositi sacchetti da 10 litri.
I contenitori dei rifiuti differenziati come carta, vetro, lattine, plastica e rifiuto organico non subiranno modifiche, saranno presenti in tutte le isole ecologiche e si apriranno normalmente, senza l’utilizzo della tessera.

30/08/2017 Nel quartiere di via Bologna e nella zona sud di Ferrara arriva il nuovo cassonetto per l'indifferenziato (pdf 75kb)

Altre informazioni e spiegazioni sul progetto e, più in generale, sulle raccolte rifiuti si possono approfondire sulla pagina www.ilrifiutologo.it, sul sito ufficiale Hera Differenziata, scaricando l’app “il Rifiutologo” (per iPhone/iPad, Android e Windows Phone) o consultando il depliant Nuove modalità del servizio di raccolta differenziata nel comune di Ferrara (pdf 3299kb) .

Per richieste o informazioni scrivere all'indirizzo:   progetto.ferrara@gruppohera.it

 
Ultima modifica: 27-10-2017
REDAZIONE: Centro IDEA
EMAIL: idea@comune.fe.it