Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Per una comunità interculturale

Il programma triennale 2014-2016 per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri: politiche regionali e azione locale
immagine_seminario



17 ottobre 2014, ore 14.45 – 17.30
Palazzo Bonacossi
Via Cisterna del Follo, 5 - Ferrara




L'Assessorato alle politiche sociali del Comune di Ferrara in collaborazione con l'Ufficio Alunni stranieri dell'Istituzione dei Servizi educativi, scolastici e per le famiglie promuove la presentazione del Programma triennale 2014-2016 per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri "Per una comunità interculturale", approvato dalla Regione Emilia-romagna nell'aprile scorso.

Strumento trasversale, previsto dalla legge regionale 5 del 2004 sull’immigrazione, il Programma, nel triennio 2014-2016, punta a quattro “obiettivi strategici”:inclusione, equità e diritti, cittadinanza, antidiscriminazione. I quattro “obiettivi strategici” pongono al centro delle programmazioni di settore il tema di una società, quella dell’Emilia-Romagna, già multietnica a tutti gli effetti, con un fenomeno migratorio stabilizzato, che vede al suo interno persone originarie di oltre 170 Paesi differenti.

"Siamo di fronte a una popolazione regionale sempre più eterogenea per provenienza, lingua, cultura, credo, condizioni socio-economiche. Questo pone l’urgenza di ridefinire un nuovo patto di cittadinanza tra migranti e nativi e tra nuovi residenti e amministrazioni locali.
In quest’ottica vanno potenziate le politiche pubbliche volte a investire nella diversità e nel dialogo culturale, ponendo al centro le persone e i diritti fondamentali di cui sono titolari. In questa direzione vanno anche le nuove Linee guida, recentemente approvate dalla Giunta, che rafforzano e potenziano la rete regionale contro l'antidiscriminazione.
La crisi economica ha portato una significativa riduzione dei flussi di ingresso programmati per motivi di lavoro, perciò si è deciso di concentrare l’attenzione sulla qualità dell’integrazione delle persone già presenti sul territorio, che possono rappresentare un fattore decisivo di investimento per le politiche regionali nei prossimi anni.
Abbiamo voluto sottolineare la necessità di garantire politiche sempre più trasversali, senza canali separati o paralleli, capaci di rispondere efficacemente ai bisogni delle persone migranti.
Il Programma triennale indica tre azioni prioritarie che possono contribuire, in una logica intersettoriale, al raggiungimento degli obiettivi strategici: la promozione e il coordinamento in ambito locale delle iniziative per l’apprendimento e l’alfabetizzazione alla lingua italiana; la mediazione e la formazione culturale; l’informazione e la conoscenza diffusa dei diritti e dei doveri connessi alla condizione di cittadino straniero"
.(Teresa Marzocchi, Assessore Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna).

Programma del seminario.pdf

Per informazioni:
Ufficio Alunni stranieri
tel: 0532 752486
Ultima modifica: 13-10-2014
REDAZIONE: U.O.I. Area Stranieri
EMAIL: lepore.istruzione@edu.comune.fe.it