Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Il voto e la tessera elettorale

IL DIRITTO DI VOTO
«Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.
Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.
La legge stabilisce requisiti e modalità per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all'estero e ne assicura l'effettività. A tale fine è istituita una circoscrizione Estero per l'elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.
Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.» (Articolo 48 Costituzione)
All'acquisizione del diritto di voto l'elettore viene iscritto nelle liste elettorali del Comune di residenza, identificato con un numero di lista generale ed assegnato ad una sezione elettorale dove eserciterà tale diritto. La sezione è legata all'indirizzo di residenza e quindi può variare con il variare della residenza stessa. Con la prima iscrizione nelle liste elettorali del Comune ad ogni elettore viene consegnata la “tessera elettorale”.

LA TESSERA ELETTORALE
È il documento che permette all’elettore di votare in tutte le consultazioni elettorali o referendarie ed è rilasciata dal Comune di residenza.
La tessera è emessa e consegnata direttamente a casa del cittadino a seguito di iscrizione nelle liste elettorali, iscrizione che avviene semestralmente (in giugno e in dicembre) per coloro che diventano maggiorenni nei sei mesi successivi.
Viene consegnata una nuova tessera nei casi di: trasferimento di residenza da un altro comune, acquisto di cittadinanza italiana, cambio di generalità (cambiamenti di cognome e/o di nome, rettifiche di dati di nascita) e riacquisto del diritto elettorale per la cessazione di cause ostative.
Nel caso di cambio di abitazione all'interno del territorio comunale, l'ufficio elettorale spedisce a casa una etichetta adesiva da apporre nello spazio apposito della tessera (nel plico spedito sono indicate le semplici istruzioni dove apporre l'etichetta).
Le variazioni di indirizzo, così come le suddette iscrizioni per motivi diversi dal compimento del 18° anno di età, vengono effettuate nei mesi di gennaio e luglio.
Viene rilasciata una nuova tessera elettorale, su domanda dell'interessato:
- perché deteriorata o non più utilizzabile, previa consegna dell'originale deteriorato;
- per esaurimento dei 18 spazi destinati alla certificazione del voto predisposti sulla tessera;
- per smarrimento, facendo espressa richiesta del duplicato compilando apposito modulo predisposto.
» RICHIESTA DUPLICATO TESSERA ELETTORALE [.pdf - 10,07 kb]
N.B.: nel caso in cui l'interessato non possa presentarsi personalmente all'ufficio elettorale per il ritiro può incaricare un familiare oppure delegare una terza persona con un'apposita dichiarazione, alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante.

IL VOTO
Per votare è necessario presentarsi al seggio elettorale in cui si è iscritti con la tessera elettorale e la carta di identità o un altro documento di identificazione, rilasciato da una pubblica amministrazione, purché munito di fotografia (patente, passaporto o altro documento). Il numero del seggio, l'edificio nel quale è installato e il suo indirizzo sono indicati nella tessera elettorale.
Il presidente del seggio, oppure uno degli scrutatori, attesta che l'elettore si è presentato a votare apponendo il timbro di sezione in uno degli spazi predisposti sulla tessera.
Ultima modifica: 10-11-2016
REDAZIONE: Ufficio elettorale
EMAIL: m.bignardi@comune.fe.it