Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Un Protocollo per il PAES


Un Piano d'azione per l'energia sostenibile a favore della qualità di vita
E' stato firmato il 7 maggio 2013 in residenza municipale dai sindaci di Ferrara, Masi Torello e Voghiera il Protocollo d'Intenti per l'attuazione del PAES.

E' stato firmato ufficialmente martedì 7 maggio 2013 (ore 15.30) nella sala Arazzi della residenza municipale, dai rappresentanti istituzionali dei Comuni di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, insieme agli altri rappresentanti di enti e istituzioni del territorio, il Protocollo d'intenti promosso dal Comune di Ferrara e dagli altri Comuni dell'associazione intercomunale Terre Estensi (Masi Torello e Voghiera) per l'attuazione del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) che coinvolge un'ampia serie di enti, associazioni e altri soggetti del territorio. Con la sottoscrizione di questo documento, nel quale convergono impegni e le iniziative che gli enti, la comunità e gli attori pubblici e privati del territorio intendono attuare per raggiungere l'ambizioso obiettivo di ridurre significativamente entro i prossimi anni le emissioni di CO2 nell'area dei tre comuni, si dà concreto seguito all'impegno fissato nel novembre 2011 con il del Patto dei Sindaci per il quale il Comune di Ferrara si era impegnato a predisporre il Paes.

Il Piano, la cui realizzazione è affidata agli Uffici dell'assessorato all'Ambiente del Comune, di concerto con Sipro, vedrà a breve la sua definizione attraverso un percorso di concertazione con gli attori pubblici e privati del territorio, nell'ottica di condividere obiettivi e modalità di attuazione delle misure previste e contabilizzate al suo interno. Per questo il protocollo d'intenti approvato e firmato impegna il Comune di Ferrara al coordinamento dei lavori e alla condivisione delle azioni del Paes con i partner sottoscrittori che a loro volta si impegneranno a collaborare per la realizzazione e il buon fine delle iniziative inserite nel Piano.

Erano presenti, tra gli altri, alla firma del Protocollo:

Tiziano Tagliani sindaco del Comune di Ferrara, Cecilia Rescazzi sindaco di Masi Torello, l'assessore Dante Bandiera (Comune di Voghiera), l'assessore Giorgio Bellini (Provincia di Ferrara), Pasquale Nappi (rettore Università di Ferrara), Diego Carrara (direttore Acer Ferrara), Giuseppe Ruzziconi (AMI Ferrara), Simona Coppi (ARPA Emilia Romagna - Sezione di Ferrara), Ivano Graldi (ATERSIR Emilia Romagna), Andrea Gandini (direttore sanitario Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara), Paolo Saltari (direttore generale Azienda USL Ferrara), Mauro Giannattasio (segretario generale Camera di Commercio di Ferrara), Giuliano Guietti (Cgil Ferrara), Paolo Baiamonte (CISL Ferrara), Alessandro Fortini (CNA Ferrara), e gli altri rappresentanti delle associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e altri soggetti del mondo culturale, economico e professionale cittadino.

Il Protocollo posto alla firma nasce dalla volontà di rendere visibile ed oggettiva la responsabilità e l'impegno di tutti coloro che sono coinvolti nella stesura del documento Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) e nella sua realizzazione. Disegna il ruolo di ogni sottoscrittore nel contrasto alla vera emergenza di oggi, rappresentata dai cambiamenti climatici. In questi ultimi tempi tra siccità ed alluvioni, terremoti ed inondazioni, trombe d'aria ed altre ancora criticità climatiche, stiamo toccando con mano come l'ecosistema si stia ribellando alla tirannia dell'uomo e della sua insipienza.

La Scheda

Il 7 maggio 2013 in residenza municipale, insieme ai Sindaci Tiziano Tagliani, Manuela Cecilia Rescazzi, Claudio Fioresi firmatari del Patto dei Sindaci della Associazione TERRE ESTENSI, è intervenuta l'assessore comunale all'Ambiente Rossella Zadro, che ha seguito la sottoscrizione a Bruxelles e sta gestendo con il proprio staff il percorso della stesura del Piano d'azione per l'energia sostenibile - con la consulenza di Sipro - nonché la realizzazione delle azioni, a cominciare dalla costruzione della rete degli attori, oggi tutti presenti. La firma del protocollo infatti, oltre agli amministratori vede riuniti i rappresentanti del mondo economico, sociale, pubblico, sindacale, professionale del territorio.

"Questo è il Protocollo - spiega l'assessore Zadro - che sigla la collaborazione tra le amministrazioni e il territorio con gli attori grazie ai quali è già iniziato il percorso comune e con altri che vedranno il loro coinvolgimento nelle fasi successive, tutti verso l'obiettivo comune del cosiddetto 'pacchetto clima energia 20 - 20 - 20', varato dall'Unione Europea. Gli obiettivi non sono solo ambientali ma coglieranno anche le opportunità per incentivare l'economia locale, promuovere la green economy e ridurre le emissioni di gas serra, promuovere una idea e visione di città GREEN. Tutto ciò animerà il PAES che a breve sarà definito nei dettagli operativi. Questi elementi sono stati condivisi pienamente da coloro che oggi siedono a questo tavolo. C'è un pensiero che ha animato tutto il nostro lavoro dopo il sisma: ricostruire in modo sostenibile. La criticità deve diventare opportunità. Così lo abbiamo raccontato anche a Bruxelles, alla Direzione Energia e Patto dei Sindaci della Commissione Europea, dove l'impostazione è stata condivisa ed apprezzata".


Materiale distribuito:

Abstract - PAES Il ruolo degli stakeholder (pdf350Kb)

Sintesi dei contenuti del PAES in fase di elaborazione (pdf 678Kb)

Il Protocollo:

Protocollo d'intenti tra il Comune di Ferrara, i comuni dell'Associazione Intercomunale Terre Estensi e attori del territorio per l'attuazione del PAES (pdf 4171Kb)



 
Ultima modifica: 14-03-2017
REDAZIONE: Centro Idea
EMAIL: idea@comune.fe.it