Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > Benvenuti nel sito della Polizia Municipale > Cosa fare in caso di... > Dismissione apparecchiature elettroniche
salta i contenuti principali a vai al menu

Dismissione apparecchiature elettroniche

Televisori rottamati


DISMISSIONE DI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) - PASSAGGIO AL DIGITALE TERRESTRE


E' entrato in vigore il 12 aprile 2014 il decreto legislativo 49/2014 sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, compresi i pannelli fotovoltaici a fine vita e le pile e gli accumulatori esausti, che recepisce nel nostro Paese la direttiva europea RAEE 2012/19/EU e sostituisce il decreto legislativo 151/2005
Con il nuovo decreto legislativo sarà più efficace l’attività di monitoraggio dei flussi di rifiuti tecnologici, gestendo un elenco a cui dovranno iscriversi tutti gli impianti di trattamento.

Tra le "novità" del decreto legislativo n. 49/2014 si segnala anche l'obbligo in capo a chi vende prodotti tecnologici ed elettronici on line di garantire il ritiro dei RAEE ai propri clienti che acquistano un nuovo prodotto, offrendo loro la possibilità di consegnare l'apparecchiatura a fine vita in punti di raccolta messi a disposizione gratuitamente e una svolta "storica" anche per il consumatore grazie all’introduzione dell'1 contro 0. Ciò consentirà la consegna gratuita dei RAEE di piccole dimensioni – inferiori a 25 cm – presso i punti vendita, senza alcun obbligo di acquisto. Il ritiro di questi rifiuti tecnologici è obbligatorio per i punti vendita con superfici superiori a 400 mq e facoltativo per quelli più piccoli.

Di seguito altri punti significativi contenuti nel decreto:

1. Inserimento di regole che garantiscano controlli più incisivi per arginare i flussi di RAEE gestiti illegalmente,come nelle spedizioni transfrontaliere di AEE usate.
2. Estensione del campo di applicazione a più prodotti, come i pannelli fotovoltaici inclusi da subito e altri apparecchi elettronici a fine vita al momento esclusi che lo saranno dall’agosto 2018.
3. Introduzione di misure volte a incentivare la preparazione al riutilizzo dei prodotti nella fase che precede il riciclo ovvero tra l’impianto di trattamento e la piazzola ecologica.
4. Aumento della percentuale di raccolta, ovvero gestire entro il 2019 l’85% sul totale dei RAEE generati dalle famiglie italiane o il 65% delle apparecchiature immesse sul mercato (ovvero oltre tre volte rispetto a quanto viene oggi raccolto).
Nel caso si proceda autonomamente alla sostituzione delle apparecchiature/accessori, Hera (ente gestore rifiuti urbani per il Comune di Ferrara), già da tempo, oltre al servizio di ritiro su chiamata (Numero verde 800999500), ha attivato tre stazioni ecologiche in Via Ferraresi (di fronte alla caserma dei Vigili del Fuoco), in Via Diana, (nei pressi della propria sede) e Via Caretti (a fianco del parcheggio dipendenti del Centro Commerciale "Le Mura"), ove è possibile conferire anche tali tipi di rifiuti.

Il simbolo che indica la raccolta separata delle apparecchiature elettriche ed elettroniche è un contenitore di spazzatura su ruote barrato come indicato sotto, accompagnato da una barra piena orizzontale che identifica le apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato dopo il 13 agosto 2005. L'unione del simbolo (bidone e barra) deve avere una altezza minima di 7 mm (a = 3,33 mm), mentre l'altezza della barra deve essere superiore a 0,3 a o 1 mm.
La barra non deve contenere alcun tipo di testo



I Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, risultano così suddivisi:
- Grandi elettrodomestici
- Piccoli elettrodomestici
- Apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni
- Apparecchiature di consumo
- Apparecchiature di illuminazione
- Strumenti elettrici ed elettronici (ad eccezione degli utensili industriali di grandi dimensioni)
- Giocattoli e apparecchiature per lo sport e per il tempo libero
- Dispositivi medicali (ad eccezione di tutti i prodotti impiantati e infettati)
- Strumenti di monitoraggio e controllo
- Distributori automatici


Ultima modifica: 03-02-2015
REDAZIONE: Polizia Municipale
EMAIL: polizia.municipale@comune.fe.it