Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Verde urbano

i nuovi arredi nelle aree verdiIl verde urbano pubblico e privato è elemento significativo della qualità urbana per il ruolo insostituibile che esso svolge in relazione agli aspetti estetici, a quelli ambientali e quindi di qualità della vita di una città. Diverse sono state le iniziative messe in campo dall’amministrazione in carica, che mai come in questi anni ha lavorato per migliorare la qualità e la vitalità del verde cittadino, per dotarlo di strutture idonee alla sua fruibilità e alla socializzazione, per proteggerlo ed aumentarlo.

A questo proposito si ricordano:
- la gestione ecologica dello sfalcio dei prati, che mira al contenimento dei costi dello sfarcio erba. Nel 2012 il risparmio determinato da questa pratica è stato di circa 45mila euro, utilizzati invece per piantare alberi e effettuare la manutenzione delle aree gioco;
- le iniziative “Regala un albero alla tua città” che prevede la messa a dimora di un grande albero per ogni 50 nuove adesioni alla bolletta elettronica di HERA (100 alberi nel Comune di Ferrara) e “Un albero per ridurre la CO2” (ogni anno a novembre) con la distribuzione gratuita alla cittadinanza di piante e arbusti autoctoni (dal 2009 al 2012 n. 4.260 distribuiti);
- la costituzione di 2 nuove Aree di Riequilibrio Ecologico (ARE): il Bosco golenale di Porporana e il parchino Schiaccianoci nel quartiere di Borgopunta, rispettivamente di 15 e 20 ettari, per la conservazione del patrimonio naturale e il mantenimento della biodiversità;
- la costante manutenzione delle 128 aree gioco presenti sul territorio comunale: 20 aree oggetto di manutenzione nel 2012 e 11 nel 2013, per la valorizzazione della funzione sociale del verde pubblico;
- i lavori di manutenzione delle alberature, alcune secolari, del Parco Massari (Cedro del Libano, Querce e Tassi di circa 250 anni);
il nuovo ciliegio fiorito a Sant'Antonio in Polesine- la piantumazione costante di nuovi alberi in aree verdi e scuole comunali, anche in sostituzione di piante malate o che non soddisfano più i requisiti di stabilità (tra il 2012 e il 2013 messi a dimora circa 700 esemplari giovani). A questo proposito si ricorda l’intervento presso Sant’Antonio in Polesine: nel corso del 2011 il ciliegio giapponese a dimora nel giardino del convento, uno degli alberi più rappresentativi della città dal punto di vista paesaggistico e storico, ha pressoché completato il suo ciclo vitale, e pertanto si è provveduto alla sua sostituzione con l’impianto di un nuovo ciliegio che fiorisce ad aprile di ogni anno;
- il Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche, che consente ad associazioni o gruppi di cittadini fortemente motivati di gestire orti o spazi verdi sul territorio ferrarese. Dal 2011 anno di adozione del regolamento sono state adottate n. 5 aree per un totale di circa 12mila mq.
Un’attenzione particolare è stata infine dedicata al Parco Urbano che si è consolidato in questi anni come uno spazio frequentatissimo dai cittadini, oltre che in occasione degli eventi che avvengono regolarmente durante l’anno (Vulandra, High Foundation, Baloons Festival etc.). A partire dal 2011 sono stati realizzati una serie di interventi per migliorare l’attratività e la fruibilità del più vasto parco cittadino, quali la nuova pista ciclabile di collegamento con la destra Po, il nuovo ponte di accesso su via Bacchelli, la piantumazione di nuovi alberi, la posa di nuovi arredi gioco e la riqualificazione dell’area di ristoro presente all’interno del parco.


gli interventi al verde urbano nel biennio 2012-1013




Ultima modifica: 13-12-2013
REDAZIONE: Mappa Opere Comune di Ferrara
EMAIL: