Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Fornitura gratuita o semigratuita libri di testo a.s. 2018/2019

AVVISO PUBBLICO
 
CRITERI E MODALITÀ' PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L'ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER STUDENTI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO – A.S. 2018/2019
 
RICHIAMATA la deliberazione G.R. n. 845 del 11/06/2018 recante “Criteri e modalità per la concessione dei contributi dei libri di testo per l'a.s. 2018/2019 (L.R. 26/01 – L. 448/98 – L.208/15)” ed il relativo Allegato A), con i quali sono stati approvati i criteri e le modalità per la concessione dei contributi per l'acquisto dei libri di testo per l'anno scolastico 2018/2019 per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado,
 
SI AVVISA CHE
 
anche per l’anno scolastico 2018/2019 sarà possibile presentare domanda di contributo per l’acquisto dei libri di testo e contenuti didattici alternativi scelti dalla scuola.
 
DESTINATARI DEI CONTRIBUTI
Gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado dell’Emilia-Romagna appartenenti a famiglie che presentino un valore ISEE 2018, in corso di validità (ISEE con scadenza 15/01/2019), rientrante nelle seguenti due fasce:
Fascia 1: ISEE da 0,00 a 10.632,94
Fascia 2: ISEE da 10.632,95 a 15.748,78

Se ancora non si possiede un ISEE valida occorre rivolgersi ad un CAF (Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale) prenotandosi per tempo per ottenerla entro la scadenza del bando. Qualora alla scadenza del bando non si fosse ancora in possesso dell'attestazione ISEE, si può comunque fare richiesta di contributo indicando nel modello di domanda i dati di presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica DSU (protocollo mittente) riportata sulla ricevuta del CAF, tale ultima opportunità è possibile solo dal 22 ottobre al 23 ottobre 2018 entro le ore 18.00. I valori dell'attestazione Isee saranno poi acquisiti, non appena disponibili nella Banca Dati INPS, dall'applicativo informatico di ER.GO in cooperazione applicativa.
 
MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO ON LINE - DPR 445/00.
La compilazione della domanda dovrà essere effettuata unicamente on line da uno dei genitori o da chi rappresenta il minore o dallo studente se maggiorenne, utilizzando l’applicativo predisposto dalla Regione Emilia Romagna (ER.GO), disponibile all’indirizzo internet https://scuola.er-go.it
dal 03/09/2018 al 23/10/2018 (sino alle ore 18)
A supporto della compilazione sono disponibili on line le guide per l’utilizzo dell’applicativo da parte dell’utente all’indirizzo internet https://scuola.er-go.it;
 
ATTRIBUZIONE DEL BENEFICIO
Competente all’erogazione del beneficio è il Comune di residenza dell’utente.
Studenti NON residenti in Emilia-Romagna
Se la Regione in cui risiedono gli studenti applica il criterio della frequenza: competente all’erogazione del beneficio è il Comune sul cui territorio si trova la scuola frequentata dallo studente.
Se la Regione in cui risiedono gli studenti applica il criterio della residenza: occorre rivolgersi al Comune di residenza.
Studenti residenti in Emilia-Romagna e frequentanti scuole localizzate in altra regione
Possono richiedere il beneficio al proprio Comune di residenza oppure, solo qualora la Regione in cui si trova la scuola applichi il criterio della frequenza, possono richiedere il beneficio al Comune in cui si trova la scuola frequentata. In ogni caso il contributo delle due Regioni non può essere cumulato.
Gli studenti immigrati privi di residenza si considerano residenti nel Comune in cui sono domiciliati.
Qualora lo studente sia ripetente, si iscriva allo stesso Istituto scolastico e/o allo stesso Indirizzo di studi può richiedere il beneficio solo se riferito all’acquisto di libri di testo diversi dall’anno precedente o per libri di testo per i quali non abbia richiesto gli anni precedenti il contributo.
 
DETERMINAZIONE IMPORTO DEL CONTRIBUTO
Una volta terminate le verifiche effettuate dalle scuole e l’istruttoria che compete ai Comuni/alle Unioni, nell'intento di soddisfare integralmente tutte le domande ammissibili, la Regione determina a consuntivo, sulla base del numero complessivo delle domande ammissibili e delle risorse disponibili, la percentuale dell'importo del contributo da erogare alle famiglie in proporzione alla spesa sostenuta per l’acquisto dei libri. Le risorse disponibili saranno destinate prioritariamente alla copertura del fabbisogno dei richiedenti con ISEE rientrante nella Fascia 1. Qualora residuino risorse dopo la copertura totale del fabbisogno riferito alla Fascia 1, queste verranno ripartite tra i Comuni/Unioni in proporzione al fabbisogno riferito alla Fascia 2.
 
VINCOLI NELL’EROGAZIONE DEL BENEFICIO
La misura massima del beneficio erogabile è determinata dal costo della dotazione dei testi della classe frequentata, così come previsto dalla nota del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Prot. 5371 del 16/05//2017 e ai sensi del Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 781/2013.
È importante ricordare che si può richiedere il rimborso solo per l’acquisto dei libri che ha richiesto la scuola.
 
CONTROLLI SULLE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVE PRODOTTE
Gli Enti erogatori del beneficio sono tenuti a svolgere la funzione di controllo sulle domande presentate dai beneficiari, ai sensi degli artt. 43 e 71 del DPR 445/2000 e secondo le specifiche procedure e modalità stabilite nei propri regolamenti.
I controlli interesseranno un campione non inferiore al 5% delle domande ammesse.
Nella domanda va indicata la cifra spesa per comprare i libri, comprovata dalla documentazione relativa all'acquisto. Alla domanda di contributo va allegata copia degli scontrini. Si può considerare anche il costo di libri già prenotati e non ancora ricevuti, ma il relativo prezzo dovrà poi corrispondere a quanto effettivamente pagato e comprovato nella documentazione di acquisto che dovrà essere fatta pervenire all’Istituzione scrivente in un momento successivo. La documentazione di spesa relativa all'acquisto dei libri di testo deve comunque essere conservata per 5 anni dalla data di ricevimento del pagamento del contributo.
In caso di dichiarazioni non veritiere, il soggetto interessato decade dal beneficio ed è tenuto all’eventuale restituzione di quanto l’ente ha già erogato. Resta ferma l’applicazione delle norme penali vigenti.
 
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Per le fasi procedurali di competenza del Comune di Ferrara, il Responsabile è il Dirigente dell’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie, dott. Mauro Vecchi.
 
RECAPITI PER INFORMAZIONI E ASSISTENZA TECNICA:
Per informazioni di carattere generale: sono disponibili il Numero Verde URP regionale 800955157 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e lunedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30) e la mail: formaz@regione.emilia-romagna.it
•Per assistenza tecnica all'applicativo:
Help desk Tecnico di ER.GO 051/0510168 (lunedì e mercoledì dalle 10 alle 13 e il giovedì dalle 14.30 alle 16.30) mail: dirittostudioscuole@er-go.it
•Per eventuali informazioni sul presente avviso contattare l’Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie, - via Guido D’Arezzo 2 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13) ai seguenti recapiti: 0532418149/418135/418150 – email: dirittoallostudio@edu.comune.fe.it

 

Delibera di Giunta regionale n. 845 dell'11 giugno 2018
Avviso Pubblico
Caf convenzionati per la compilazione della domanda

 
Ultima modifica: 25-09-2018
REDAZIONE: Servizio Istruzione, Formazione e Politiche Familiari
EMAIL: dirittoallostudio@edu.comune.fe.it