Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

Fornitura gratuita o semigratuita libri di testo a.s. 2017/2018

PROCEDIMENTO DEL COMUNE DI FERRARA PER LA FORNITURA GRATUITA E/O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO A.S. 2017/2018

Con determina dirigenziale n. 1689 P.G. n. 94714 del 08/08/2017 il Comune di Ferrara ha approvato il bando per la fornitura gratuita e/o semigratuita dei libri di testo per l'a.s. 2017/2018.
Data di apertura del bando 04 settebre 2017.
Data di chiusura del bando 23 ottobre 2017 ore 18,00.

1 - Finalità
In attuazione della legge regionale in materia di diritto allo studio (L.R. 26/2001) e della delibera di G.R. n. 1210/2017, il Comune di Ferrara assegnerà il contributo per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo agli studenti in disagiate condizioni economiche, frequentanti le Scuole Secondarie di 1° grado e di 2° grado, residenti nel suo territorio o, frequentanti una scuola situata nel territorio comunale e residenti in una regione che applichi il criterio della frequenza in materia di diritto allo studio.
2 - Destinatari
Gli iscritti e frequentanti la scuola secondaria di primo e secondo grado sia pubblica che privata che appartengano a nuclei familiari che presentino un valore ISEE 2017 di tutti i componenti del nucleo familiare - inferiore o uguale ad € 10.632,94.
Il D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159 affianca all'ISEE ordinario o standard ulteriori ISEE da utilizzarsi per la richiesta di alcune tipologie di prestazioni ed in presenza di alcune caratteristiche del nucleo familiare, in particolare per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni in presenza di genitori non conviventi (art. 7).
Nel modulo di domanda dovrà essere indicato solo il Protocollo INPS. Qualora non sia ancora disponibile l’attestazione relativa all’ISEE, può essere presentata la domanda di contributo libri di testo, indicando i dati di presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica DSU (protocollo mittente) solo dal 18 al 23 ottobre 2017, come specificato nel successivo paragrafo 3. I valori dell’Attestazione ISEE saranno acquisiti, non appena disponibili nella Banca dati di INPS, dall’applicativo informatico di ER.GO in cooperazione applicativa. La DSU valida ai fini del rilascio dell'attestazione ISEE può essere presentata gratuitamente ai Centri di assistenza fiscale (CAF), l’INPS sede di FERRARA, in via telematica collegandosi al sito internet www.inps.it. Il portale ISEE sarà disponibile nella sezione del sito “Servizi on-line”- “Servizi per il cittadino” al quale il cittadino potrà accedere utilizzando il PIN dispositivo rilasciato dall'INPS e presentare la propria DSU tramite un percorso di acquisizione telematica assistita che sarà di supporto in tutta la fase di inserimento delle informazioni da autodichiarare. Al momento della richiesta viene rilasciata la ricevuta attestante la presentazione della DSU con l’indicazione delle modalità di ritiro dell’Attestazione ISEE (presso INPS, CAF oppure direttamente all’indirizzo di posta elettronica certificata, indicato dal richiedente). Solo l’Attestazione ISEE, con riportato il numero di protocollo della DSU attribuito da INPS conterrà il calcolo dell’ISEE e sarà disponibile circa 15 giorni dopo la richiesta. Qualora l'alunno sia ripetente, si iscriva allo stesso istituto scolastico e/o allo stesso indirizzo di studi, può richiedere il beneficio solo se riferito all'acquisto di libri di testo diversi da quello precedente.
3 - Modalità e tempi di presentazione delle domande
La compilazione della domanda dovrà essere effettuata da uno dei genitori o da chi rappresenta il minore o dallo studente se maggiorenne, utilizzando l’applicativo predisposto da ER.GO e reso disponibile all’indirizzo internet https://scuola.er-go.it esclusivamente dal 4 settembre 2017 al 23 ottobre 2017 (entro le ore 18,00).
Dal 18 ottobre al 23 ottobre (entro le ore 18,00) sarà possibile effettuare la domanda utilizzando il protocollo mittente della Dichiarazione Sostitutiva Unica.
La domanda da parte delle famiglie sarà fatta on-line, con richiamo esplicito alla normativa DPR 445/00 e nel rispetto delle indicazioni inserite nel presente bando. Per l’a.s. 2017/18 per presentare la domanda on-line l’utente può essere assistito gratuitamente dai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) convenzionati con l’Azienda regionale ER.GO (il cui elenco sarà reso pubblico sul sito https://scuola.er-go.it) o presso la postazione assistita dell'Ufficio Diritto allo Studio dell'Istituzione dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie - Via G. d'Arezzo, 2 Ferrara dalle ore 9 alle ore 12,30 esclusivamente previo appuntamento telefonando ai numeri 0532/418149-8150-8114. 
Per accedere alla compilazione della domanda occorre
:
- una postazione collegata ad internet (PC, TABLET o SMARTPHONE) preferibilmente attraverso l'utilizzo del browser web gratuito google chrome;
- disponibilità di un indirizzo e-mail, con relativa password attiva;
- indicare la password già utilizzata nella compilazione della domanda nell'anno scolastico 2016/2017;

- numero di cellulare con SIM attivata in Italia;
- attestazione ISEE 2016, in corso di validità e dalla quale risulti un valore ISEE pari o inferiore ad € 10.632,94 (nel caso in cui il valore ISEE dell'attestazione sia superiore a tale soglia, la compilazione viene "bloccata" dal sistema informatico);
- codice fiscale del genitore/rappresentante dello studente o studente (se maggiorenne) che compila la domanda e codice fiscale del figlio/a per il quale si presenta la domanda;
- scontrini attestanti la spesa sostenuta per l'acquisto dei libri di testo (a seconda delle disposizioni contenute nei bandi/avvisi comunali dovranno essere esibiti per convalidare la domanda. In ogni caso è fatto l'obbligo di conservazione e dovranno essere presentati in caso di controlli successivi);
-codice IBAN qualora si preferisca l'accredito su conto corrente del contributo piuttosto che il pagamento in contanti.
Nel caso la domanda sia presentata da tutore o curatore del minore, il Comune potrà richiedere la documentazione comprovante lo stato del dichiarante.
A supporto della compilazione vengono rese disponibili on line le guide per l’utilizzo dell’applicativo da parte dell’utente.
– per gli utenti la guida sarà pubblicata nella pagina di primo accesso all'applicativo https://scuola.er-go.it.
La documentazione di spesa relativa all’acquisto dei libri di testo deve essere conservata per 5 anni (dalla data di ricevimento del pagamento del contributo) e, può essere consegnata contestualmente alla presentazione della domanda secondo le modalità ivi contenute o dichiarata al momento della compilazione. Si rammenta che la spesa dichiarata deve essere al netto di eventuali sconti ricevuti.
4 - Erogazione del beneficio

La misura massima del beneficio erogabile è determinata dal costo della dotazione dei testi della classe frequentata, così come previsto dalla nota del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Prot. 5371 del 16/05/2017 e ai sensi del Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 781/2013. Nel caso di un fabbisogno complessivo superiore alle risorse disponibili, la Regione Emilia Romagna provvederà a calcolare la percentuale di riduzione che sarà applicata ai fabbisogni dei singoli Comuni. Conseguentemente, il Comune di Ferrara attribuirà gli importi risultanti agli aventi diritto nel rispetto della delibera della G.R. n. 1210/2017. Entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando, l’Amministrazione approverà la graduatoria dei beneficiari aventi diritto al contributo e quella dei non aventi diritto e ne darà tempestiva comunicazione agli interessati. Le comunicazioni agli ammessi avverrà tramite posta elettronica. I non ammessi riceveranno una raccomandata.
5 - Richiesta di riesami e ricorsi
Eventuali richieste di riesame della situazione potranno essere presentate al Responsabile dell’emanazione dei provvedimenti finali, nel termine di 30 giorni dalla comunicazione degli esiti (vedi punto 4). Eventuali ricorsi potranno essere presentati in sede giurisdizionale al TAR dell’Emilia-Romagna nei 60 gg. dalla comunicazione degli esiti ovvero, ricorrendone i presupposti, potrà essere presentato ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 gg. dalla comunicazione medesima.
 6 - Pagamento del contributo
Il pagamento avverrà tramite accredito su conto corrente intestato al richiedente. Nel caso in cui il richiedente non disponga di un conto corrente o qualora i dati forniti per l’accredito bancario fossero inesatti, il pagamento avverrà con assegno circolare, intestato al richiedente ed inviato, al domicilio indicato nell’istanza, per posta ordinaria. E’ facoltà dell’Ente erogatore sospendere il pagamento dei contributo i cui beneficiari siano sottoposti alla procedura di controllo. La liquidazione del beneficio, se effettivamente spettante, sarà effettuata solo successivamente all’esito del controllo, che dovrà riscontrare se le dichiarazioni, rilasciate dal soggetto interessato, siano risultate veritiere.
Ogni variazione di residenza dovrà essere segnalata tempestivamente all’Ufficio Diritto allo studio dell’Istituzione dei Servizi educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara. Il Comune di Ferrara declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze derivanti dal mancato recapito delle comunicazioni inviate all’indirizzo indicato dal richiedente nella domanda.
7 - Accertamenti
Ai sensi dell’art. 71, comma 1, del D.P.R. n. 445/2000, il Comune di Ferrara effettuerà controlli sulle dichiarazioni rese in autocertificazione sia a campione sia nei casi in cui sussistano fondati dubbi sulla veridicità del contenuto, anche dopo aver erogato il contributo, con ogni mezzo a disposizione (es. accesso all’anagrafe, ai sistemi informativi dell’I.N.P.S., del Ministero dell’Economia, coinvolgimento della Guardia di Finanza, ecc.). A tal fine il richiedente dovrà produrre tutta la documentazione che sarà eventualmente richiesta compresa la documentazione di spesa (es. scontrini o fatture di acquisto dei libri di testo, ecc.) che dovrà essere conservata per 5 anni (dalla data del ricevimento del pagamento del contributo). In caso di dichiarazioni non veritiere il soggetto interessato decade dal beneficio ed è tenuto all'eventuale restituzione di quanto l'ente ha già erogato. Resta ferma l'applicazione delle norme penali vigenti.
8 - Sanzioni
- amministrative: qualora il richiedente presenti dichiarazioni non veritiere i contributi economici concessi saranno revocati ed effettuato il recupero delle somme eventualmente già erogate. Si ricorda che ai sensi della normativa vigente in materia di controllo della fruizione di prestazioni sociali agevolate (art. 16 c. 5 del decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5 convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35) spetta a ciascun ente erogatore la competenza ad irrogare le sanzioni pecuniarie (da 500 a 5.000 euro) in caso di illegittima fruizione delle prestazioni godute, ferma restando la restituzione del vantaggio conseguito.
- penali: nel caso di dichiarazione non veritiera, l’Ente erogatore segnalerà il fatto all’Autorità Giudiziaria affinché rilevi l’eventuale sussistenza dei seguenti reati:
 - falsità materiale, ovvero formazione di atto falso, o alterazione di atto vero (art. 482 c.p.);
 - falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico (art. 483 c.p.);
 - uso di atto falso (art. 489 c.p.);
 - falsa attestazione ad un pubblico ufficiale sulla identità e sulle qualità personali proprie o altrui (art. 495 c.p.);
 - truffa ai danni dello Stato o ad altro Ente Pubblico (artt. 640 e 640 bis c.p.).
9 - Decadenza dal beneficio per mancata riscossione
La mancata riscossione del contributo, per cause non imputabili al Comune, entro 180 giorni dall’erogazione, regolarmente notificata, comporta la decadenza dal beneficio. Le comunicazioni ai beneficiari riporteranno quest’ultimo aspetto.
10 - Informazioni
Ulteriori informazioni in merito al presente bando sono reperibili telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il martedì e giovedì anche di pomeriggio dalle 15,00 alle 16,30 presso l’Ufficio Attività Scolastiche e Diritto allo Studio, sito in via Guido d’Arezzo n.2, o telefonando ai numeri: 0532-418117/14/50/35/49- Fax: 0532-418149-E-mail: dirittoallostudio@edu.comune.fe.it.
 
Per informazioni di carattere generale, la Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione il numero verde: 800955157 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e lunedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30) e la mail: formaz@regione.emilia-romagna.it .
 
Per assistenza tecnica all’applicativo: Help desk Tecnico di ER.GO 051/0510168 (lunedì e mercoledì dalle ore 10 alle 13 e il giovedì dalle 14,30 alle 16,30) mail: dirittostudioscuole@er-go.it .
11 - Ufficio in cui prendere visione degli atti

Il Responsabile del procedimento è il Dott. Mauro Vecchi e l’Ufficio competente, presso il quale si potrà, previo appuntamento, prendere visione degli atti, è l’Ufficio Attività Scolastiche e Diritto allo Studio, sito in via Guido d’Arezzo n.2, tel. 0532418114 e fax 0532418147.
 

Bando del Comune di Ferrara per la fornitura gratuita e/o semigratuita libri di testo a.s. 2017/2018
Determina Comune di Ferrara
Criteri seguiti dalle Regioni
Guida utente per la compilazione della domanda
Delibera Regione Emilia Romagna
CAF convenzionati per rimborso libri di testo a.s. 2017/2018
Ultima modifica: 14-09-2017
REDAZIONE: Servizio Istruzione, Formazione e Politiche Familiari
EMAIL: dirittoallostudio@edu.comune.fe.it