Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

La presentazione del Sindaco

Direzione Generale
"L’azione del governo locale non può essere rappresentata in modo adeguato semplicemente con l’approvazione e la divulgazione del bilancio: entrate e uscite, investimenti e spesa corrente producono effetti tangibili sulle città, sulla vita quotidiana di chi le abita.
E’ per "dar conto" in modo trasparente ai cittadini delle ragioni e degli effetti delle proprie scelte che i governi locali hanno da tempo adottato lo strumento del Bilancio Sociale: un documento che connette il bilancio dell’Amministrazione con il valore che questo produce, e che coinvolge nella sua impostazione le forze e le rappresentanze organizzate dei cittadini.
Negli anni passati, abbiamo prodotto bilanci sociali di specifici settori di attività: della cultura, del welfare, dei giovani, dello sport, con l’obiettivo di arrivare ad un bilancio sociale complessivo del Comune.
Questo documento, elaborato per gli anni 2004-2007, è ricco di dati e di informazioni che pongono in correlazione l’iniziativa e i programmi attuati dall’Amministrazione comunale con la realtà e i bisogni dei cittadini, e cercano di mettere a fuoco il cambiamento della città, la sua evoluzione.
L’articolazione del Bilancio Sociale del Comune è fornita dal programma di mandato del Sindaco, ed è stata verificata attraverso un confronto che ha coinvolto forze politiche e sociali, rappresentanti imprenditoriali e sindacali, cittadini e istituzioni.
Sei sono le priorità strategiche individuate. Si va dalla manutenzione cittadina alle problematiche connesse alla mobilità, dal sistema dei servizi sociali all’offerta culturale, dal rinnovamento della pubblica amministrazione allo sviluppo sostenibile.
Questi temi restano il fulcro dell’impegno dell’Amministrazione comunale anche per i prossimi 12 mesi, che ci separano dalla conclusione del mandato 2004-2009. L’articolata analisi dei vari ambiti di azione offerta dal Bilancio Sociale rappresenta di fatto la piattaforma su cui è costruita l’agenda dell’anno che abbiamo di fronte.
Dal Bilancio Sociale emerge l’immagine di una città che in questi anni ha proseguito la strada dello sviluppo equilibrato dei propri settori produttivi. Accanto alla città d’arte e di cultura che si conferma trainante - anche in forza di ingenti investimenti pubblici e di un’attenta politica di valorizzazione del patrimonio di programmazione e delle attività espositive - si è consolidato il terziario e ha ripreso forza, nonostante crisi e chiusure di importanti realtà, il settore manifatturiero.
Alla domanda di nuovi e meglio radicati servizi sociali, di maggiore sicurezza, al bisogno di più efficaci politiche di accoglienza e di integrazione, l’Amministrazione ha corrisposto attraverso nuovi strumenti, quali l’Azienda per i servizi alla persona, e con investimenti -come il nuovo nido di via del Salice- che a breve produrranno effetti tangibili.
Il Bilancio Sociale infine, documenta la progressiva riduzione di trasferimenti dallo stato ai Comuni.
In un momento come quello attuale, così carico di incognite sul futuro della finanza locale, vale la pena di sottolineare questo dato contabile: perché è anche alla luce di questa riduzione che "produrre valore" in una dimensione territoriale diventa un obiettivo più complesso, una sfida affrontabile solo col concorso delle idee e delle risorse che la società ferrarese può mettere in campo."


Gaetano Sateriale
Sindaco del Comune di Ferrara

Ultima modifica: 18-05-2010
REDAZIONE: U.O. Programazione e Controllo
EMAIL: m.segala@comune.fe.it