Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

L'esperienza del Comune di Ferrara

Direzione Generale
Il Comune di Ferrara ha inteso procedere alla costruzione del Bilancio Sociale avviando un processo che ha permesso di conseguire le seguenti finalità:
- rendere conto alla società del proprio operato: un ente locale vive di risorse pubbliche che creano valore per la società. In una società in cui la comunicazione è fondamentale è altrettanto fondamentale ‘raccontarsi’
- rendere l’amministrazione trasparente e responsabile: ogni iniziativa che porta l’organizzazione ad essere conosciuta nel dettaglio richiama forme di responsabilità da parte dei vertici e di tutto il personale che in essa agisce
- prendere l’impegno futuro di migliorare coinvolgendo i propri stakeholder(portatori d’interesse): nella prospettiva della partecipazione e del controllo sociale l’ente locale coinvolge i diversi attori sociali, civili ed economici del territorio al fine di accrescere la condivisione e la legittimazione delle scelte e dei risultati conseguiti.

Il processo di rendicontazione sociale è stato definito in maniera coerente con la Direttiva del Ministero della Funzione Pubblica e con le Linee Guida per la rendicontazione sociale negli Enti Locali.
Il piano operativo per la costruzione del Bilancio Sociale ha previsto le seguenti fasi:
- individuazione del gruppo di coordinamento, che si è occupato della definizione degli ambiti, degli indicatori e degli stakeholder;
- individuazione di gruppi intermedi/operativi, cioè di coloro che si sono dedicati a proporre gli indicatori significativi per gli stakeholder e a raccogliere quelli da mettere a disposizione del gruppo di coordinamento;
- individuazione di un gruppo di redazione collettore delle informazioni.

La scelta degli stakeholder è avvenuta in base a una preliminare riflessione del gruppo di coordinamento su quali fossero i portatori di interessi primari per l'Amministrazione, con riferimento alle proprie priorità strategiche d'intervento.
Una volta individuati, è stata organizzata una presentazione formale del progetto di Bilancio Sociale del Comune di Ferrara da parte del Sindaco ai rappresentanti degli stakeholder. In tal modo, è stato possibile condividere la metodologia e il ruolo di tutti gli attori messi in campo.
Successivamente è stata presentata ai portatori di interesse la bozza di Bilancio Sociale, permettendo loro di contribuire al miglioramento dell’adeguatezza, rilevanza e specificità degli indicatori contabili ed extracontabili selezionati e dei temi sviluppati per rendicontare i diversi ambiti.

Le aree di rendicontazione sono riconducibili alle linee programmatiche che l’Amministrazione Comunale si è data e nei confronti delle quali si è orientato tutto il sistema di Programmazione e Controllo.
Nel dettaglio gli ambiti prescelti sono:
1. LA MANUTENZIONE DELLA CITTÀ
2. IL SISTEMA DELLA MOBILITÀ
3. VIVERE A FERRARA
4. L’OFFERTA CULTURALE
5. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
6. LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Ogni ambito a sua volta è stato suddiviso in sub-ambiti che consentono di sviluppare e dettagliare il tema individuato fornendo una rassegna più puntuale delle attività del Comune nel suo territorio. Il documento è strutturato con testi, tabelle e grafici per dar conto in modo esaustivo delle attività e all’interno delle pagine sono stati inseriti dei riquadri chiamati focus che consentono al lettore di approfondire gli argomenti citati nel testo.
Ultima modifica: 18-05-2010
REDAZIONE: U.O. Programazione e Controllo
EMAIL: m.segala@comune.fe.it