Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Servizio Qualità edilizia - Sportello Unico per l'edilizia
salta i contenuti principali a vai al menu

Servizio Qualità edilizia - Sportello Unico per l'edilizia

mappa piazza Municipale
Ubicazione: Piazza del Municipio, 21 - Ferrara

Elenco recapiti telefonici

Giorni ed orari di ricevimento:
Martedì - dalle ore 9,00 - 13,00
(altri giorni previo appuntamento telefonico)

PEC: servizioqualitaedilizia[at]cert.comune.fe.it

PEC:
sue[at]cert.comune.fe.it


 

Notizia inserita il 31-08-2018

Comunicato spostamento ufficio Accesso agli Atti

comunicato_spostamento_ufficio_accesso_atti.pdf


Notizia inserita il 28-08-2018

Comunicato di disponibilità all'affitto

del 21-08-2018
comunicato.pdf


Notizia inserita Giugno 2018


Adeguamento dei diritti di segreteria sugli atti edilizi

Delibera del 19-06-2018
pdlg_2018_0000324_delibera_diritti_segreteria_int.pdf

Estratto Delibera del 19-06-2018
08052018_diritti_con_confronto.pdf


 



Notizia inserita il 26 Aprile 2018


NUOVA MODULISTICA UNIFICATA - Aggiornamento


Con Comunicato n. 3 /2018 "Correzione di errori materiali e rettifiche formali alla modulistica edilizia unificata e aggiornamento della ricognizione delle disposizioni incidenti sugli usi e le trasformazioni del territorio e sull’attività edilizia, aventi uniforme e diretta applicazione sul territorio regionale", prot. PG.2018.0277464 del 18 aprile 2018 sono state apportate correzioni di errori materiali e rettifiche formali alla modulistica edilizia unificata pubblicata a dicembre 2017 e all’Allegato III della DGR n. 922/2017 “Ricognizione delle disposizioni incidenti sugli usi e le trasformazioni del territorio e sull’attività edilizia, aventi uniforme e diretta applicazione sul territorio regionale”.


La nuova modulistica entra in vigore dal 19 aprile 2018. Per i primi 30 giorni dalla entrata in vigore, quindi fino al 19 maggio 2018, può continuare ad essere utilizzata la modulistica previgente a condizione che l’intervento non interessi le dichiarazioni di cui al Modulo 2), punto 25.2.1.


Moduli per le dichiarazioni e certificazioni antimafia
docmodello_antimafia_ferrara_2017.doc

icona pdfmodello_antimafia_ferrara_2017.pdf


Notizia inserita il 11-01-2017

L.R. 28/10/2016 n° 18 - Testo Unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia responsabili

Comunicazione agli Ordini Professionali

icona pdf comunicazione_ordini_proffli_lr_28_ottobre_2016_n_18.pdf
 



Notizia inserita il 16-05-2016

Modifiche in merito all'applicazione della maggiorazione del costo convenzionale per interventi di efficientamento energetico

icona pdf
circolare rer 46756 del 28_09_2015.pdf

 

Notizia inserita il 13-10-2013, modificata il 03-08-2015 e successivamente l'11-02-2016

Richieste dichiarazione di inagibilità ai fini catastali per edifici collabenti


Si rammenta che si definisce unità collabente (categoria "F/2") un fabbricato, o una porzione di fabbricato che, per le sue caratteristiche, non è suscettibile di produrre reddito.
Può trattarsi, quindi, di immobili fatiscenti, diruti, veri e propri ruderi, che non sono passibili di diventare abitabili con dei semplici interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria, ma necessitano di interventi più radicali.
Pensiamo al caso di un fabbricato seriamente interessato da pericolo di crollo irreversibile o da cedimento statico che presenti crepe su muri e pavimenti, costruzioni non abitabili o non agibili e comunque di fatto non utilizzabili, a causa di dissesti statici, di fatiscenza o inesistenza di elementi strutturali e impiantistici, ovvero delle principali finiture ordinariamente presenti nella categoria catastale cui l'immobile è censibile ed in tutti i casi nei quali la concreta utilizzabilità non è conseguibile con soli interventi edilizi di manutenzione ordinaria o straordinaria.

icona pdf
collabenti feb16.pdf

 

Notizia inserita il 24 Luglio 2015

APPROVAZIONE NUOVO "ATTO DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO PER LA PREVENZIONE DELLE CADUTE DALL'ALTO NEI LAVORI IN QUOTA NEI CANTIERI EDILI E DI INGEGNERIA CIVILE, AI SENSIDELL'ART. 6 DELLA L.R. 2 MARZO 2009, N. 2; DELL'ARTICOLO 16 DELLA LEGGE REGIONALE 24 MARZO 2000, N. 20"

icona pdf
dgr-699-2015-cadutealto.pdf
 

Notizia inserita il 02 Aprile 2015

Circolare Applicazione art. 103 comma 5 del Rue "Misure per incentivare la qualificazione del patrimonio edilizio esistente P.G. 31614 del 01.04.2015

icona pdf
circolare art_ 103 del rue agli ordini .pdf

    

Sopralluoghi inagibilità edifici collabenti comunicazione del Dirigente del Servizio qualità Edilizia in merito alle richieste di inabitabilità/inagibilità P.G. 109920 del 27.11.2014
icona pdf
verifiche_edifici_esistenti.pdf

    

LINEE VITA Proroga del termine di diretta applicazione al 31 gennaio 2015 (art. 47 LR 17 del 18/07/2014) della delibera dell'Assemblea legislativa regionale n. 149 del 17/12/2013 "Atto di indirizzo e coordinamento della prevenzione delle cadute dall'alto nei lavori in quota nei cantieri edili..... ". Da tale data sarà necessario depositare unitamente alla richiesta del "titolo abilitativo" la dichiarazione di impegno a presentare la relativa documentazione ed a realizzare i dispositivi di ancoraggio permanente prima della fine dei lavori
doc
linee_vita.doc
icona pdflinee_vita.pdf

 

        

Notizia inserita il 05-11-2012
Modello per richiesta dati necessari alla acquisizione del DURC

doc
mod_durc1.doc

 






Ultima modifica: 31-08-2018
REDAZIONE: Sportello Unico per l'Edilizia
EMAIL: