Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
salta i contenuti principali a vai al menu

La ristorazione scolastica

Nei Nidi e nelle Scuole d'Infanzia gestite dall'Amministrazione Comunale i pasti giornalieri vengono preparati nelle cucine situate all'interno delle singole scuole, in cui operano cuochi ed aiutocuochi. Le cucine sono fornite di Le derrate biologiche e il pasto è cucinato all'interno della scuola.
L'impegno dell'Amministrazione Comunale nel gestire direttamente la refezione scolastica, è indicatore di una precisa volontà politica: quella di operare scelte che facciano leva sulle capacità di investimento delle risorse umane, sulla qualificazione del personale, sulla volontà di adeguare le strutture e le attrezzature.
Usufruiscono inoltre della ristorazione scolastica le Scuole d'infanzia Statali, le Scuole Primarie Statali e 2 scuole medie Statali servite con pasti veicolati del Servizio in catering.
Degli oltre 6.000 ragazzi che frequentano le scuole statali (6 scuole d'infanzia, 30 elementari e 12 medie inferiori) - circa 3.000 utilizzano la refezione scolastica appaltata dal Comune ad una Ditta esterna - i pasti vengono preparati in una cucina centralizzata ad alta capacità produttiva utilizzando Le derrate biologiche e il momento della produzione del pasto e quello del consumo sono raccordati mediante un sistema di distribuzione eseguito con automezzi.
La linea produttiva è di tipo fresco-caldo: il cibo cotto giornalmente viene consegnato ai singoli refettori delle scuole in idonei contenitori termici; qui gli operatori addetti alla distribuzione collocano le multiporzioni all'interno di self dotati di resistenza elettrica al fine di mantenerle calde. I tempi di consegna, e l'intervallo di tempo tra preparazione e consumo sono stabiliti dal capitolato d'appalto. Giornalmente sono consumati circa 2.000 pasti, sia nelle Scuole d'Infanzia sia nelle Scuole dell'Obbligo.

Il Controllo Qualità, attivato all'interno del Servizio di Ristorazione Scolastica nell'anno scolastico 2000/2001, vigila sulle matrici alimentari con visite programmate per tutto il periodi delle attività didattiche e anche durante il Servizio Estivo e con indagini chimiche e microbiologiche che verificano l'idoneità sanitaria sia delle derrate sia delle attrezzature utilizzate nella refezione scolastica.
Il Controllo Qualità cura le prestazioni di coordinamento e il controllo qualitativo e quantitativo dall'aspetto nutrizionale a quello igienico sanitario, al fine di gestire la sicurezza e l'adeguatezza di tutti gli aspetti inerenti al piano di autocontrollo (obbligatorio ai sensi del Reg. 852/04) della refezione nelle scuole del Comune di Ferrara. In particolare si fa riferimento alla gestione e controllo delle derrate alimentari, nonché alle operazioni inerenti la predisposizione dei pasti nelle Scuole d'infanzia comunali e il controllo qualità delle operazioni inerenti al servizio di "catering" nelle scuole statali (materne, elementari e medie).

L'Ufficio Refezione Scolastica dell'Istituzione dei Servizi Educativi, scolastici e per le Famiglie opera in stretto rapporto con gli organi di vigilanza istituzionale: Igiene Pubblica, Servizio Veterinario e Pediatria di Comunità.

L'efficacia e l'efficienza di un sistema così complesso ha richiesto notevole impegno e responsabilizzazione a tutti i livelli di gestione, ma si può sicuramente dire che le disposizioni Regionali in materia, successive alle scelte del Comune di Ferrara, hanno dato ragione di uno sforzo lento, ma consapevolmente importante di educazione alimentare della comunità infantile e adolescente. Ciò ha significato anche educare all'alimentazione corretta e genuina, al rispetto per l'ambiente e ai ritmi di vita, al riciclo degli scarti che diventano humus per le piante, al riciclaggio più generale degli altri prodotti.
C'è da dire che il sistema generale della ristorazione scolastica ferrarese è diventato di riferimento significativo anche a livello nazionale.

Un risultato davvero straordinario è quello che, per il 2003, il prestigioso "World watch institute" americano ha riconosciuto Ferrara come modello internazionale di ecologia di sistema: insomma Ferrara "città-bio" che entra a livello mondiale come esempio di comunità attenta alla vera e completa qualità della vita, soprattutto in campo alimentare.
Premio Mensa Verde
Nell'ottobre 2010 il Comune di Ferrara ha vinto il premio nazionale Mensaverde (presso il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi, tenutosi a Cremona)


VEDI ANCHE:
Servizi Educativi 0-6 anni
Iscrizione al Servizio Refezione Scolastica 2016-2017

CONSULTA......
LINEE DI INDIRIZZO NAZIONALE PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA
Linee strategiche per la ristorazione scolastica in Emilia-Romagna
Ultima modifica: 10-02-2016
REDAZIONE: Istituzione dei servizi educativi, scolastici e per le famiglie
EMAIL: istruzione@edu.comune.fe.it