Sommario sezioni

salta il link home e i social network e vai al motore di ricerca salta il motore di ricerca e vai al menu delle sezioni principali
sei in: Gli Uffici > I Servizi in rete del Comune di Ferrara > Mobilità > Blocchi alla circolazione
salta i contenuti principali a vai al menu

Blocchi alla circolazione

Limitazioni alla circolazione in città per i veicoli maggiormente inquinanti dall'1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019
Ordinanza del Sindaco in vigore dall'1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019

Il Comune di Ferrara ha adottato, anche quest'anno, una serie di provvedimenti con l'obiettivo di contenere le quantità di polveri sottili nell'aria.
I provvedimenti sono contenuti in un'ordinanza del sindaco redatta sulla base sia del Nuovo Accordo di programma per il miglioramento della qualità dell'aria nel Bacino Padano sia del Piano Aria Integrato Regionale (PAIR2020), con il quale la Regione Emilia Romagna ha indicato una serie di disposizioni per il risanamento della qualità dell'aria e l'attivazione di misure emergenziali in caso di picchi di inquinamento.

(per aggiornamenti consultare sempre www.cronacacomune.it)

Aggiornamento del 10 ottobre 2018: il Sindaco ha firmato una nuova ordinanza che recepisce le novità introdotte dalla Regione Emilia Romagna sospendendo l'applicazione delle limitazioni alla circolazione ai veicoli a motore diesel Euro 4, in attesa che vengano definite tutte le nuove disposizioni da parte della Regione. 
I divieti non si applicano quindi ai veicoli omologati diesel Euro 4 o successive, categorie M1, M2, M3, N1, N2, N3 o successivi (conformi direttive 98/69 CE B e successive);

Rimangono invariate tutte le altre disposizioni previste dalla precedente ordinanza. 
» Link alla nuova Ordinanza del 10 ottobre 2018

Dove e quando
Le limitazioni sono valide nell'area del centro abitato di Ferrara (escluse le strade "corridoio") dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, oltre che nelle domeniche ecologiche previste, generalmente, la prima domenica di ogni mese.


Chi è interessato
I veicoli interessati dai divieti di circolazione sono in particolare quelli:

  • a benzina pre euro e euro 1
  • i diesel pre euro, euro 1, euro 2, euro 3 
  • i ciclomotori pre euro.

Itinerari esclusi e deroghe
Tra i mezzi esclusi dalle limitazioni, oltre agli "autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) se omologate a quatto o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2/3 posti", figurano quelli a metano o gpl e quelli elettrici o ibridi con motore elettrico.
Sono esclusi inoltre, fra gli altri, i veicoli "utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di malattie gravi o per visite e trattamenti sanitari programmati in grado di esibire la relativa certificazione medica e attestato di prenotazione della prestazione sanitaria"; quelli "diretti agli istituti scolastici per l'accompagnamento degli alunni di asili nido, scuole materne, elementari e medie inferiori, muniti di attestato di frequenza o di autocertificazione indicante l'orario di entrata e di uscita, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo tale orario"; e quelli "appartenenti a persone il cui ISEE sia inferiore alla soglia di 14.000 €, non possessori di veicoli esclusi dalle limitazioni, nel limite di un veicolo ogni nucleo familiare, e regolarmente immatricolati e assicurati, e muniti di autocertificazione".
Esclusi anche i "veicoli attrezzati per il pronto intervento e la manutenzione di impianti elettrici, idraulici, termici, della sicurezza, e tecnologici in genere, per interventi di accessibilità ed il soccorso stradale"; e i "veicoli che trasportano attrezzature e merci per il rifornimento di ospedali, scuole, mense, cantieri".

Le limitazioni NON saranno in vigore nelle giornate festive di:
giovedì 1/11/2018, 
martedì 25/12/2018,
mercoledì 26/12/2018, 
martedì 1/01/2019.

Mentre saranno in vigore, nelle seguenti domeniche ecologiche,  sempre dalle 8,30 alle 18,30:
domenica 7/10/2018,
domenica 4/11/2018,
domenica 2/12/2018,
domenica 13/01/2019, 
domenica 3/02/2019, 
domenica 3/03/2019, 
salvo diversa programmazione che sarà concordata con le associazioni di categoria o per motivi di incompatibilità con il calendario della Serie A di calcio.

Sanzioni
Coloro che circolano in violazione a quanto previsto dall'Ordinanza incorreranno nella sanzione amministrativa di 164 euro che prevede anche la sospensione della patente da 15 a 30 giorni se la violazione è commessa nel biennio di applicazione. 

MISURE EMERGENZIALI 2018 - 2019
Le misure emergenziali sono applicate sulla base del bollettino emesso da ARPAE nelle giornate di lunedì e giovedì, entro le 11.00, consultabile sul sito Liberiamolaria regionale.
Nel caso in cui il bollettino emesso da Arpae dovesse evidenziare, nell'ambito territoriale della Provincia di Ferrara, il superamento continuativo del valore limite giornaliero per il PM10 (polveri sottili) nei 4 giorni precedenti, scattano le misure di 1° livello già a partire dal giorno successivo alla comunicazione di Arpae, ovvero di martedì e venerdì, e restano in vigore fino al giorno di controllo successivo incluso (compresi sabato, domenica e festivi se inclusi nei giorni in cui sono attive le misure emergenziali). 
Se gli sforamenti si protraggono per oltre 10 giorni scattano le misure di 2° livello. Le misure di 1° livello e di 2° livello applicate nel Comune di Ferrara sono le stesse.
I giorni di livello di allerta 1 sono indicati con un bollino giallo nel bollettino Arpae.
I giorni di livello di allerta 2 sono indicati con un bollino rosso nel bollettino Arpae.

Cosa prevedono le limitazioni di 1° e 2° livello in tutto il territorio del comune di Ferrara:
Misure di 1° livello:

  • mantenimento delle limitazioni alla circolazione previste dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 anche sabato, domenica e festivi se inclusi nei giorni in cui sono attive le misure emergenziali;
  • divieto di utilizzo di biomasse nelle unità immobiliari comunque classificate (da E1 a E8) dotate di riscaldamento multi combustibile;
  • abbassamento della temperatura negli ambienti di vita riscaldati di almeno un grado centigrado (fino a massimo 19°C + 2°C di tolleranza nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17°C + 2°C di tolleranza nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive;
  • divieto, in tutto il territorio comunale, di tutte le combustioni all'aperto (falò, barbecue, ecc.) comprese le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura e scarti vegetali di origine agricola;
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili.


Misure di 2° livello:
Se gli sforamenti si protraggono per oltre 10 giorni scattano le misure di 2° livello nei giorni indicati con un bollino rosso nel bollettino Arpae fino al giorno di controllo successivo incluso.
In queste giornate nel territorio del Comune di Ferrara oltre alle limitazioni di 1° livello entra in vigore anche il divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione emissiva < 4 stelle.

(testo tratto dal comunicato stampa del 28/09/2018)

Da scaricare:
» Ordinanza limitazioni al traffico e misure di emergenza 2018 - 2019
» Planimetria della città e delle limitazioni 2018 - 2019
» Locandina limitazioni alla circolazione 2018 - 2019
» Locandina impianti biomasse 2018 - 2019

Link
CronacaComune
Liberiamo l'aria
Bollettino Liberiamolaria
Piano Aria Integrato Regionale (PAIR)

Ultima modifica: 11-10-2018
REDAZIONE: Servizio Infrastrutture e Mobilità
EMAIL: traffico@comune.fe.it